Rockstar annuncerà qualcosa a breve, secondo un rumor

Quando esce GTA 6? Questa domanda ormai non ci fa chiudere occhio, soprattutto da quando Rockstar ha effettivamente confermato che lo sviluppo del sesto capitolo è in corso, il gioco esiste! Insomma, non era difficile immaginarselo, d’altronde, va bene che GTA V sta ancora vendendo come il pane, ma portarselo dietro fino al 2030 sarebbe troppo anche per un’azienda come Rockstar bravissima a capitalizzare al massimo con le sue opere.

I rumor si susseguono e vanno sempre presi con le tenaglie, altro che pinze, però prima o poi qualcuno ci prenderà. L’ultimo insider a fare da gola profonda è Chris Klippel, un giornalista videoludico francese che su Twitter ha affermato di essere a conoscenza di un annuncio imminente da parte di Rockstar.

Annuncio imminente di Rockstar: ma è un nuovo progetto

Se Rockstar Games dovesse annunciare qualcosa a breve, potrebbe essere qualsiasi cosa. Lo studio ha un bel po’ di franchise che potrebbero facilmente avere dei sequel e rifarsi vivi sotto forma di remake/remastered. Il primo pensiero ovviamente va a GTA 6, ma è molto difficile che Klippel si riferisca a quello, come sarebbe arduo immaginare un Bully 2, chiesto a gran voce dai più.

Non tanto per l’esistenza del progetto in sé, visto che alcuni addetti ai lavori hanno confermato un possibile sequel di Bully (o Canis Canem Edit). Ad esempio, l’insider del settore Tom Henderson ha scritto su Twitter: “Sono ancora convinto che ci sia qualcosa in ballo con la serie Bully”. D’altronde, perché no? Si tratta di un titolo osannato all’epoca e abbandonato sembra apparenti motivi. Farlo riemergere potrebbe essere un colpo grosso.

Per quanto riguarda il rumor lanciato da Klippel, possiamo essere quasi certi che non si tratti né di GTA 6 né di Bully 2 perché il giornalista dice chiaramente “nouveau projet”; non bisogna essere di lingua madre francese per capirne il significato: un nuovo progetto. Quindi, Rockstar ha in serbo una nuova IP? Non ci dispiacerebbe e poi l’azienda è davvero enorme, può permettersi di lavorare su più titoli contemporaneamente.

In precedenza Klippel aveva anche affermato che Rockstar si stesse preparando a portare Red Dead Redemption 2 sulle console current-gen, e che l’originale Red Dead Redemption potesse tornare in veste di remake.

I recenti rapporti sui guadagni di Take-Two hanno rivelato, infatti, che l’azienda ha in programma di rilasciare diversi remake e rimasterizzazioni prima del 2025, quindi non è escluso che Rockstar voglia sottoporre Red Dead Redemption a un trattamento del genere.

Ricordiamo inoltre che Rockstar sta collaborando con Remedy per il remake dei primi due Max Payne.