I creatori di Scorn stanno già lavorando a un nuovo gioco, ecco la prova

Scorn non è ancora uscito, eppure Ebb Software, il team serbo responsabile del suo sviluppo, sta già lavorando ad un nuovo gioco. Lo rivela indirettamente il sito ufficiale della stessa software house.

Ebb Software, il sito rivela indirettamente una nuova IP in cantiere

Ebb Software è al lavoro su Scorn fin dal 2013, ed il progetto sembra ormai in dirittura d’arrivo: dopo qualche posticipo, la data di uscita è ormai fissata per ottobre 2022. Ma a quanto pare in tutti questi anni il team serbo non ha pensato unicamente a Scorn, ed ha in serbo (pun intended) anche un altro progetto completamente indipendente da quest’ultimo.

Setacciando il sito ufficiale della compagnia, si trova infatti un annuncio di lavoro inerente la ricerca di un Junior Game Developer da inserire in organico. Si potrebbe pensare alla semplice necessità di avere manforte nella fase di finalizzazione del gioco, ed in parte è così. Basta leggere il testo dell’annuncio, però, per accorgersi che c’è altro a bollire in pentola.

Ecco come Ebb Software presenta la posizione lavorativa in questione:

Stiamo cercando un talentuoso sviluppatore software a tempo pieno, che ci aiuti a portare a termine Scorn, il nostro progetto in corso, e a lavorare alla prototipazione della nostra prossima IP originale.

La frase sottolineata (da noi) lascia ben pochi dubbi: oltre a Scorn, Ebb Software sta lavorando ad una nuova IP, che nulla ha a che fare con la prima!

Ebb Software è al lavoro per creare il prototipo del suo prossimo gioco

L’annuncio non rivela alcuna informazione in merito a questo nuovo progetto, se non che si trova ancora in fase di concettualizzazione: probabilmente è stato fatto un po’ di brainstorming nel reparto creativo, magari c’è già un soggetto o una bozza di canovaccio narrativo, un’idea sommaria rispetto al genere e ad alcune meccaniche di gameplay, ma nulla di concreto.

Serve quindi una figura che aiuti il team a tradurre in un prototipo giocabile ciò che per ora è solo nelle menti dei creativi e in qualche documento preparatorio.

l’annuncio di lavoro specifica che il junior game designer ricercato deve avere competenze di programmazione in C++ e Unreal Engine, quindi possiamo aspettarci che la nuova IP (o quantomeno il suo prototipo) sarà sviluppata con questi strumenti. Si legge inoltre che il candidato dovrà essere in grado di prototipare nuove meccaniche di gameplay a partire dalla documentazione fornita; da ciò si evince che le idee fondamentali alla base del design del gioco sono già state messe nero su bianco.

Con Scorn ancora lontano dall’uscire, è sicuramente troppo presto per sperare che gli show della Summer Game Fest 2022 rivelino qualcosa di più rispetto a questa nuova IP. In ogni caso rimaniamo con le orecchie tese.