Diablo Immortal, giocatori inferociti: pubblicità al posto delle ricompense

Diablo Immortal è stato causa di malumori fin dal suo primissimo annuncio, durante un indimenticabile conferenza stampa che portò ad un battibecco live tra presentatori piccati e pubblico deluso per il mancato annuncio di un nuovo titolo principale.

Il gioco è oggi protagonista di una nuova polemica: i giocatori di Diablo Immortal infatti hanno iniziato a segnalare che, invece di essere ricompensati con oggetti di potenziamento al termine delle missioni, vengono presentati annunci pubblicitari per l’acquisto di pacchetti di potenziamento!

Diablo Immortal, completi una quest e vinci… pubblicità!

“Hai completato Destruction’s End e ora hai accesso a un acquisto unico che include Eternal Orbs, Legendary Crests e Rare Crests”, è quanto si è visto comparire a schermo lo sbigottito giocatore @DotoDoya, che giustamente si aspettava una normale ricompensa sottoforma di loot. L’utente ha quindi denunciato il fatto su Twitter.

Il bundle, che contiene 420 sfere elementali, tre stemmi leggendari e 24 stemmi rari, era disponibile per l’acquisto al prezzo di 6,99 dollari. L’annuncio reclamizzava l’offerta come  pubblicizzato come “+260% di valore extra”: un’offerta imperdibile insomma…

 

 

“Questo è il più divertente pop-up acchiappasoldi che credo di aver mai visto in un gioco”, ha scritto @DotoDoya. “Ho battuto un dungeon e non ho ricevuto nessun upgrade, se non il privilegio di acquistare una nuova micro transazione”.

Diablo Immortal e microtransazioni, una storia d’amore (e odio)

Le microtransazioni di Diablo Immortal sono state al centro di un acceso dibattito dopo l’uscita del gioco la scorsa settimana.

Il gioco consente di utilizzare valuta reale per l’acquisto di potenti Gemme Leggendarie, utilizzabili per potenziare un personaggio nel post-game.  È stato stimato che il potenziamento completo di un personaggio nel post-game costerebbe fino a 100.000 dollari di gemme!

Inoltre i giocatori non possono acquistare le gemme leggendarie direttamente, bensì tramite le Creste Leggendarie, che non sono altro che loot box.

Eppure, riporta Videogameschronicle, il director del gioco Wyatt Cheng aveva dichiarato prima dell’uscita: “In Diablo Immortal non c’è modo di aumentare il livello del proprio equipaggiamento usando il denaro”.

A posteriori, il giocatore @Zizaran ha commentato saracasticamente queste affermazioni, chiedendosi via Twitter cosa abbia fatto cambiare idea a Cheng negli ultimi 4 mesi “Forse le gemme non sono considerate equipaggiamento?” scrive, con tono a metà tra l’ironia e la provocazione.