[Summer Game Fest] Layers of Fears annunciato da Bloober Team

Bloober Team doveva essere al Summer Game Fest e non ha mancato l’appuntamento. Il team polacco, che in questi giorni è sulla bocca di tutti per il suo possibile coinvolgimento nel remake di Silent Hill 2, ha presentato il suo nuovo horror, ma si tratta di Layers of Fears.

Si sapeva, la stessa Bloober aveva postato un’immagine che faceva intendere che avrebbe annunciato quello, quindi nessuna delusione da quel punto di vista. E poi la serie di Layers of Fear è davvero bella, pertanto un nuovo capitolo è gradito.

Layers of Fears presentato con un trailer

Il titolo del prossimo gioco di Bloober Team non è Layers of Fear 3, stavolta hanno scelto di utilizzare il plurale della parola ‘fear’, probabilmente perché sarà una specie di reboot, se non addirittura un remake del primo. Infatti, se nel secondo l’ambientazione era del tutto diversa e la base narrativa affondava le sue radici nella settima arte, la cinematografia, in questo nuovo episodio sembra esserci un ritorno alle tematiche del primo Layers. Gli stessi sviluppatori hanno dichiarato che il gioco è “costruito sulle basi dell’originale Layers of Fear: Inheritance e Layers of Fear 2”.

La sua natura da reboot è identificabile anche nella storia basata su drammi personali che sfociano nella follia, questa viene poi riversata sulle tele che il pittore dipinge in preda ad allucinazioni psichedeliche. Durante il trailer, viene mostrato il messaggio: a psychedelic horror chronicle.

Sicuramente torneranno anche le dinamiche illusorie e in grado di disorientare il giocatore che sono il marchio di fabbrica dei giochi Bloober: repentini cambi di prospettiva, porte che spariscono, oggetti che cambiano disposizione.

L’arte l’ha sempre fatta da padrona nei titoli Bloober, il trailer al Summer Game Fest lo conferma in modo esplicito, con palesi rimandi alla pittura e alla musica. L’impatto visivo è nettamente superiore rispetto al passato e la motivazione è presto detta: Layers of Fears utilizzerà l’Unreal Engine 5. Bloober Team torna all’horror in soggettiva dopo averla abbandonata con The Medium, opera che omaggiava i classici come Silent Hill e Resident Evil.

Il gioco sarà disponibile su PC, PS5 e Xbox Series X/S nei primi mesi nel 2023.