Nuove GPU AMD: il 50% di potenza in più per futuri PC e console!

Al suo Financial Analyst Day tenutosi giovedì 9 giugno, AMD ha voluto stupire tutti con la nuova generazione di schede grafiche RDNA 3, annunciando prestazioni molto, molto promettenti!

Nonostante non abbia completamente svelato la nuova architettura RDNA 3, anche perché a quanto pare le schede video sono ancora abbastanza lontane dal lancio, AMD ha ritenuto opportuno fornire una breve panoramica di ciò che possiamo aspettarci almeno dal lato dei consumi e delle prestazioni.

Fino al 50% di prestazioni in più

La cosa che salta all’occhio dall’unica diapositiva qui sotto è un aumento delle prestazioni per watt superiore al 50%.

Se non vi fosse chiaro si tratta di un numero davvero impressionante.

Questo cosa vuol dire? Supponiamo che un’ipotetica RX 7900 XT sia il 50% più veloce di una RX 6900 XT a 300W. Cosa potrebbe fare a 400W o 450W? Già. Fantastico.

Design Chiplet

La prossima notizia è la conferma che si passerà a un design chiplet, come già fatto con ottimi risultati per le CPU Ryzen: la cosa era stata già ampiamente chiacchierata e quasi data per scontata dagli addetti al settore, ma questa è la prima volta che abbiamo una conferma ufficiale.

Per chi non conoscesse il concetto, parliamo di “spezzettare” la GPU in tanti piccoli blocchi che possono comunicare l’uno con l’altro ed essere poi pacchettizzati in maniere diverse, per ottimizzare i costi di produzione e anche i tempi di progettazione.

Naturalmente, non sappiamo ancora cosa realizzerà AMD in concreto: le esigenze di una GPU da gioco sono molto diverse da quelle di una CPU e la riprogettazione dell’architettura è un passo enorme da compiere che richiederà per forza di cose creatività ingegneristica per gestire le enormi quantità di dati (dati a bassa latenza che devono essere spostati tra i diversi chiplet senza causare colli di bottiglia), per non parlare della riscrittura completa dei driver.

Ci saranno problemi con le prime versioni? Solo il tempo potrà dircelo!

Altri dettagli noti sulle prossime Radeon

Ricordiamo infine che le schede RDNA 3 saranno costruite sul nodo da 5 nm di TSMC. Si tratta di un bel salto generazionale rispetto al nodo a 7 nm utilizzato dalle GPU RDNA 1 e RDNA 2. Grazie a questa caratteristica, AMD può aspettarsi di ottenere clock più elevati con simili livelli di potenza ma, come abbiamo già detto in apertura, è improbabile che si attenga ai livelli attuali. I giorni delle GPU top di gamma da 300 W sono sicuramente finiti, citofonare Nvidia.

Quando arriveranno

AMD non ha fornito una tempistica di lancio per le sue schede RDNA 3, anche se ipotizzare una commercializzazione entro la fine dell’anno non è troppo una scommessa.

È interessante notare che AMD ha rivelato che l’architettura RDNA 4 è in lavorazione, anche se non ci sono altri dettagli oltre a questo. Detto ciò, è altamente improbabile che vedremo RDNA 4 prima della fine del 2024.

Che ci attenda un refresh mid-gen delle attuali console? Chi può dirlo!