Nuovo video per A Plague Tale: Requiem dal Tribeca Games Show

Il gioco più atteso del Tribeca Games Show era A Plague Tale: Requiem, il seguito di Innocence, un titolo che ha sparigliato un po’ le carte sul tavolo quando fu presentato la prima volta perché era una nuova IP e arrivò all’improvviso a fari spenti.

Quando poi fu rilasciato, le buone impressioni furono confermate, Innocence era un titolo solido, con una componente narrativa ben fatta e un lato artistico di pregevole fattura. Non c’è da stupirsi se il piatto forte dell’evento fosse proprio il sequel delle avventure di Amicia de Rune e il suo fratellino Hugo, persi in una Francia medievale ammorbata dalla peste e invasa da orde di topi.

Al Tribeca, Asobo Studio (gli stessi di Microsoft Flight Simulator) ha mostrato un video che fonde gameplay e making of. Lo potete vedere qui di seguito:

Un viaggio cupo e fantasy

Amicia e Hugo tornano a viaggiare per la Francia malata e corrotta del tempo, un peregrinare pericoloso e pieno di insidie umane, animali e fantastiche. Dal gameplay possiamo notare una ancora maggiore cura dei dettagli, una grafica rinnovata grazie all’utilizzo di Unreal Engine 5 che va a sostituire la versione precedente usata nel prequel.

L’atmosfera, il punto forte della produzione, si fa ancora più cupa, ma non mancano elementi fantasy molto marcati. A Plague Tale: Requiem è pertanto un titolo dark fantasy che vuole raccontare una storia fiabesca con connotazioni quasi horror, alla stregua delle originali storie fantastiche dei fratelli Grimm (e non quelle edulcorate dalla Disney).

Il gameplay non dovrebbe discostarsi molto da quello visto nel precedente capitolo, quindi l’azione, intesa come combattimenti all’ultimo respiro, dovrebbe essere ridotta all’osso, con una preferenza allo stealth e all’eliminazione furtiva dei nemici, grazie alla fidata fionda di Amicia.

Hugo, invece, per ragioni narrative, è in grado di utilizzare poteri sovrannaturali da sfruttare per sbaragliare la concorrenza nemica e uscire indenni da situazioni soverchianti in presenza di topi famelici.

Purtroppo, non è stata annunciata la data di uscita. Un leak di qualche tempo fa la posizionava tra sei giorni. 17 giugno, ma ci sembra inverosimile perché se fosse davvero così vicina, al Triveba l’avrebbero  divulgata. Attendiamo ulteriori dettagli in merito.