Hideo Kojima partner ufficiale di Xbox: nuove esperienze innovative in arrivo

Overdose? Silent Hill? Niente di tutto ciò. Hideo Kojima si è fatto vedere e sentire durante il Microsoft e Bethesda Showcase, ma non ha annunciato alcun gioco. Anzi, un gioco in fase di lavorazione c’è, ma sul titolo e sulle sue caratteristiche il designer giapponese ha mantenuto il massimo riserbo.

Durante la breve chiacchierata con Phil Spencer, Kojima ha annunciato ufficialmente la partnership con Xbox, accordo che assicurerà alle console Microsoft l’esclusività del suo prossimo gioco.

Non sappiamo se si tratti proprio di quell’Overdose leakato da più parti, Kojima non si è sbottonato e, come spesso gli piace fare, ha gettato mollichine di pane per noi poveri piccioni affamati. Un’informazione davvero importante però l’ha data: il gioco sfrutterà il Cloud.

Kojima e Xbox: un matrimonio da celebrare via Cloud

Hideo Kojima ha affermato che per il gioco che ha in mente c’è bisogno di una tecnologia non presente anni fa o comunque agli albori quando l’idea gli è venuta in mente per la prima volta. Si sa, al padre di Metal Gear Solid non piacciono le cose facili, le cose già viste, lui vuole stupire, sempre comunque.

Ebbene, il suo prossimo gioco, a quanto pare, ha bisogno di sfruttare appieno il Cloud di Microsoft, tecnologia che l’azienda ha potenziato tantissimo, grazie anche agli avanguardistici server Azure, una piattaforma cloud creata da Microsoft che sta diventando un punto di riferimento per i servizi di questo tipo.

Cosa questo significhi esattamente non è chiaro, Kojima è stato conciso e come al solito con un sorriso beffardo ha fatto intendere che tante belle cose stanno per arrivare. Lo sviluppo del gioco esclusivo per Xbox richiede ancora un po’ di tempo, ma nel prossimo futuro potrebbero essere divulgati ulteriori dettagli, un po’ più consistenti.

Si può speculare molto, ma le basi per farlo sono ancora troppo poche. Perché il gioco può vedere la luce solo con la tecnologia odierna e perché il Cloud è così importante? Siamo di fronte a una kojimata? Cioè, una di quelle idee che solo a lui possono venire?

Siamo molto curiosi, ma dovremo tenerci la curiosità ancora per un po’. Vi ricordiamo che il fantomatico Overdose, potrebbe essere un horror sia in prima che in terza persona con protagonista Margaret Qualley, l’attrice che ha interpretato Mama in Death Stranding. Kojima potrebbe essere al lavoro su nuovi approcci al genere horror, tanto da aver bisogno di sfruttare in modo originale la tecnologia cloud.

Chissà.