Persona 3, 4 e 5 Royal arriveranno su Xbox Game Pass, ma con tempi diversi

Persona avrà una nuova casa: l’amata serie Atlus è apparsa durante l’Xbox & Bethesda Showcase del 12 giugno 2022. In occasione dell’evento è stato annunciato che Persona 3 Portable, Persona 4 Golden e Persona 5 Royal arriveranno su Xbox Game Pass.

Ciò significa che appariranno versioni aggiornate di tutti e tre i titoli. Persona 3 Portable presenta diverse opzioni di avatar maschili e femminili, con relazioni che cambiano per ciascuno di essi. Persona 4 Golden includerà contenuti extra come Marie, nuove attività e un’avventura aggiuntiva. Persona 5 Royal aggiungerà un altro semestre al gioco e un personaggio aggiuntivo. In Persona 3 e 4, il francese, l’italiano, il tedesco e lo spagnolo saranno ora lingue disponibili.

Dei tre, Persona 5 Royal sarà il primo titolo a comparire su Xbox Game Pass già nel quest’anno, infatti debutterà su Xbox One, Xbox Series X e PC il 21 ottobre 2022. Persona 3 Portable e Persona 4 Golden saranno disponibili invece solo nel 2023.

Resta fuori dal Game Pass invece Persona Strikers 5, rilasciato su PC, PlayStation 4 e Nintendo Switch, ma non è detto che in futuro anche questo titolo non si appoggi alla piattaforma Xbox per proseguire la sua corsa.

Persona 3 e 4 salvati dall’oblio

I vecchi titoli della serie Persona hanno rischiato – come tantissimi altri videogiochi passato il loro tempo – di finire dimenticati in qualche console inutilizzabile. Così Xbox salva dall’oblio del retrogaming Persona 3 e 4 portandole in casa Microsoft e assicurando loro una vetrina di spicco come quella del Game Pass.

Infatti, Persona 3 e la sua versione FES sono disponibili su PlayStation 2, mentre Persona 3 Portable è disponibile su PlayStation Portable. Persona 4 è uscito solo su PS2, mentre Persona 4 Golden è disponibile su PlayStation Vita e PC. Persona 5 è apparso su PS3 e PS4, mentre Persona 5 Royal era un’esclusiva PS4.

Xbox sottrae perciò a Sony la serie Persona e permetterà di rivivere anche i titoli più vecchi grazie al servizio Xbox Game Pass che con un piccolo abbonamento mensile apre le porte a migliaia di giochi. Facendo un commento a caldo, il pubblico sembra essere generalmente più contento della presentazione Xbox & Bethesda rispetto a Sony o al Summer Game Fest che si sono rivelati meno carichi e variegati: le sorprese di sicuro non sono mancate durante tutte le conferenze degli ultimi giorni!