S.T.A.L.K.E.R. 2 rinviato al 2023? Un annuncio nascosto lo rivela

Ieri sera, al termine dello showcase Microsoft e Bethesda, è stata mostrata un’immagine con tutte le uscite previste entro i prossimi 12 mesi su PC e Xbox. Forse non molti l’avranno notato, perché i titoli sono davvero tanti o perché si è dato uno sguardo veloce, ma S.T.A.L.K.E.R. 2 viene indicato come in uscita nel 2023.

L’icona del gioco ambientato a Chernobyl è stata posta nella griglia occupata dai prodotto che verranno rilasciati l’anno prossimo. In pratica, Microsoft avrebbe annunciato “di nascosto” il rinvio del sequel dello sparatutto post-nucleare.

S.T.A.L.K.E.R. 2 rinviato al 2023: l’immagine parla chiaro

Il videogioco di GSC Game World doveva essere rilasciato il 28 aprile 2022, poi la situazione internazionale (il team di sviluppo è ucraino) ha fatto precipitare le cose, costringendo lo studio a fermare i lavori e riprenderli successivamente in altro loco. Questo ha portato al rinvio all’8 dicembre 2022.

L’ultima data ufficiale è però sembrata a molti, fin da subito, una sorta di placeholder, quasi a voler dire: “speriamo di farlo uscire quest’anno, ma vi diciamo dicembre per non rischiare”. Ebbene, a quanto pare, era proprio così, o almeno, la situazione internazionale che stenta a risolversi in tempi brevi non permetterebbe a GSC e a Microsoft di fare ulteriori promesse. Pertanto, l’infografica mostrata ieri sera parla chiaro: S.T.A.L.K.E.R. 2 è stato rinviato a una non ben precisata data del 2023.

Il rinvio è sacrosanto ed era altamente prevedibile, appare solo un po’ strana la modalità con cui si è voluto annunciare il rinvio, quasi segretamente. Non ci sono state dichiarazioni ufficiali da parte né di Microsoft né del team che sta lavorando al gioco. Queste, presumibilmente, arriveranno nei prossimi giorni.

Considerando che i giochi nella foto usciranno entro i prossimi 12 mesi, lo sparatutto survival potrebbe vedere la luce entro maggio 2023, ma non ci mettiamo comunque la mano sul fuoco perché il caso di S.T.A.L.K.E.R. 2 è del tutto particolare e non riguarda mere questioni commerciali. La speranza è che il gioco possa davvero uscire entro quella data perché significherebbe che la situazione è migliorata, consentendo a GSC di terminare il proprio lavoro con serenità.

Ricordiamo che il gioco verrà inserito fin dal day one sul Gamepass.