Starfield: la creazione del personaggio si basa su reali studi di genetica

Uno dei titoli che più ha fatto scalpore nel corso dell’Xbox & Bethesda Games Showcase è stato sicuramento Starfield, il nuovo gioco targato Bethesda di esplorazione spaziale.
Recenti ricerche hanno mostrato come la personalizzazione dei personaggio di questo titolo sia basata su reali processi e studi di genetica.

Con RPG come The Elder Scrolls V: Skyrim e Fallout 76 nel suo catalogo, Bethesda è diventata famosa per la personalizzazione dei suoi personaggi altamente dettagliata.
Ai giocatori non mancano le opzioni per quanto riguarda i tratti del viso, i capelli e i toni, e sembra che Starfield non sarà diverso e anzi c’è di più: sembra che Starfield abbia preso spunto da un manuale di genetica per creare l’editor del personaggio.

Come si vede nel trailer, i giocatori potranno costruire i loro personaggi in un’ambientazione simile a un laboratorio e come per altri giochi Bethesda, anche per quanto riguarda Starfield offra una serie di opzioni estese per la scelta delle diverse caratteristiche del personaggio. L’elemento curioso è che i cursori e l’interfaccia utilizzata per l’editor di Starfield sembra essere basata su uno schema di frammenti di DNA realmente oggetto di studi di genetica.

Da come si può facilmente evincere da questa immagine, pubblicata originariamente sul subreddit r/Starfield, la somiglianza tra l’interfaccia utente del gioco e le immagini di campioni di DNA reali è palese.
Il processo che gli scienziati utilizzano per ottenere questo tipo di immagini del DNA si chiama “elettroforesi su gel” e consiste nel separare e organizzare i pezzi di DNA in base alle loro dimensioni. I cursori dell’editor sono, infatti, molto simili ai vari “pezzi” di DNA presenti nell’immagine a destra.

Inoltre, sembra che questi cursori non siano l’unico aspetto che ha radici nella vera scienza genetica. Il creatore di personaggi di Starfield indica anche che “le personalizzazioni biometriche possono essere modificate in seguito visitando una struttura genetica” quindi possiamo intuire che alla base dei processi creativi per la realizzazione di alcuni elementi Starfield ci siano stati studi approfonditi di scienza e, più in particolare, di genetica.

L’uscita di Starfield è prevista per il 2023 in esclusiva per PC e Xbox Serie X/S; secondo le parole dette dall’autore allo Showcase ci sarà la possibilità di visitare oltre 1000 pianeti.