Sonic Frontiers sarà un gioco “open zone”: Sega spiega il perché

Sonic Frontiers sarà il primo nuovo titolo di Sonic in 3D dopo Sonic Forces del 2017. A differenza delle precedenti imprese basate sui livelli, tuttavia, Sonic Frontiers sarà il primo titolo della serie a vantare un mondo vasto e liberamente esplorabile, che Sega definisce “Open Zone“. Ma cosa vuol dire esattamente? Ecco la risposta di Morio Kishimoto, direttore del gioco.

“I platform a livelli spesso hanno una mappa del mondo, la nostra Open Zone è una mappa del mondo, solo che l’abbiamo resa interamente giocabile. Quello che in altri platform a livelli viene spesso definito Mondo, nei giochi di Sonic viene chiamato Zona, quindi abbiamo preso questo nome e l’abbiamo combinato con Open, che si riferisce a un campo liberamente esplorabile. Ecco il significato di Open Zone”.

“Super Mario Bros. 3 è uscito in Giappone nel 1988. Credo sia stato il primo gioco a introdurre una mappa del mondo. Da allora questo sistema è stato utilizzato da innumerevoli platform, fino ai giorni nostri. Una vera e propria evoluzione di questa struttura è ciò che consideriamo l’essenza del campo di Sonic Frontiers. Volevamo offrire un’esperienza platform di nuova generazione basata sui livelli: ma come evolvere un platform a livelli come Sonic in questa nuova Open Zone? Questo è l’obiettivo di Sonic Frontiers”

Kishimoto vede Sonic Frontiers come un rivale di altri platform come Mario, Kirby e Donkey Kong piuttosto che di altre esperienze free-roaming. Anche le recenti imprese 3D di Mario sono state più aperte, e Super Mario Odyssey e Bowser’s Fury sembrano avere delle somiglianze con la direzione che Sonic sembra prendere con il concetto di Open Zone di Frontiers. Ciò che dovrebbe differenziare Sonic Frontiers da questi titoli è, come sempre, la velocità pura.

“Nella Open Zone, il gameplay ad alta velocità può portare i giocatori in qualsiasi direzione senza le limitazioni di uno stage o di un percorso […] Nei precedenti titoli di Sonic, abbiamo dovuto rendere gradualmente più difficili gli stage per raggiungere un tempo di gioco che soddisfacesse i giocatori. È naturale che i platform basati sui livelli diventino più difficili man mano che si procede. Tuttavia, per i giochi di Sonic il problema è sempre stato che una difficoltà maggiore può ostacolare il senso di velocità del gioco. In Sonic Frontiers, la Open Zone offre già molti contenuti, quindi aumentare la difficoltà per aumentare il tempo di gioco non era più necessario. Dall’inizio alla fine, siamo riusciti a mantenere un senso di velocità con un level design ideale per un gioco di Sonic”

In Sonic Frontiers, inoltre, anche la velocità del personaggio può essere aumentata, infatti quando corre, un tachimetro indica la velocità di Sonic e può essere migliorato. Dettagli come questo sembrano indicare che, per quanto Open Zone possa sconvolgere la formula, la natura stessa di un gioco Sonic è rimasta invariata.

Sonic Frontiers uscirà per Nintendo Switch, PS5, PS4, Xbox Series X/S e PC questo inverno.