Starfield, i viaggi spaziali non saranno liberi come i giocatori si aspettavano

Todd Howard, direttore del gioco, ha rilasciato una serie di dichiarazioni e ha fornito ulteriori dettagli sul gioco, tra cui la lunghezza della missione principale.

Con tutti i paragoni fatti con No Man’s Sky, Starfield di Bethesda mancherà di una caratteristica chiave nella sua esplorazione spaziale.

Tuttavia, alla domanda se i giocatori potranno volare nello spazio senza soluzione di continuità, Howard ha risposto che la funzione “non è così importante per il giocatore” da giustificare il lavoro ingegneristico supplementare richiesto. Starfield quindi non permetterà ai giocatori di volare senza soluzione di continuità dalla superficie dei pianeti allo spazio.

Due realtà separate

La gente ha chiesto: “Si può volare con la nave direttamente sul pianeta?”. No. Abbiamo deciso fin dall’inizio del progetto che la superficie è una realtà, e quando si è nello spazio è un’altra realtà”, ha detto. “Se si cerca di dedicare molto tempo all’ingegnerizzazione delle fasi intermedie, come il passaggio, si spende molto tempo per qualcosa che in realtà non è così importante per il giocatore”, ha aggiunto. “Quindi facciamo in modo che sia fantastico quando si è sulla superficie e fantastico quando si è nello spazio, e che queste realtà abbiano il miglior aspetto e il miglior gioco possibile”.

I commenti sono interessanti, visto che sono stati fatti molti paragoni tra Starfield e l’altro gioco spaziale No Man’s Sky, in cui i giocatori possono esplorare l’universo senza soluzione di continuità.

Howard ha anche descritto il combattimento navale di Starfield come influenzato da FTL e MechWarrior.

“Ci sono stati molti simulatori spaziali di cui siamo fan e sparatutto spaziali degli anni ’90”, ha detto, ma il team di Starfield voleva “che si sentisse come qualcosa di unico”.

Un’avventura corposa

Starfield offrirà un sacco di cose da fare in entrambi gli scenari, dai combattimenti con le navi nello spazio all’esplorazione di grandi città, alla raccolta di risorse e alle missioni sui pianeti. Ci sono circa 1.000 pianeti da esplorare in 100 sistemi, con il contenuto più artigianale che Bethesda abbia mai avuto nei suoi giochi. La missione principale dura circa 30-40 ore e conta oltre 200.000 linee di dialogo.
Quindi, anche se un aspetto immersivo non sarà presente, c’è molto per compensarlo. Starfield uscirà nel 2023 per Xbox Series X/S e PC e sarà lanciato al day one per Game Pass.