Starfield: Todd Howard rivela la longevità del titolo

I fan hanno recentemente potuto dare una prima occhiata all’attesissimo Starfield durante l’Xbox Bethesda Games Showcase, come era stato preannunciato a poche ore dall’inizio dell’evento, infatti, l’RPG open world ha avuto molto spazio all’evento, con ben 15 minuti di gameplay.

Il direttore creativo Todd Howard ha parlato brevemente della longevità del gioco in un’intervista successiva con IGN. Durante l’intervista, Howard ha dichiarato che Starfield sarà più lungo rispetto ai precedenti giochi di Bethesda.

Titoli di questo tipo andrebbero giocati esplorando ogni meandro, portando a termine tutti gli incarichi secondari disponibili, in modo da immergersi totalmente nell’universo di gioco. La durata in questi casi è soggettiva, dipende dagli approcci, ma Howard fornisce dei dati numerici ben precisi.

Starfield sarà il gioco Bethesda più lungo

Secondo Howard, Starfield richiederà dalle 30 alle 40 ore di gioco, ovvero circa il 20% in più rispetto ai precedenti giochi di ruolo di Bethesda. Howard ha detto che questa lunghezza può essere attribuita all’enorme numero di missioni che i giocatori dovranno necessariamente completare per arrivare ai titoli di coda. È anche importante sapere che questa cifra è soggetta a cambiamenti, poiché il gioco è ancora in fase di lavorazione.

“Questo gioco sta finendo per essere un po’ più lungo rispetto ai nostri giochi precedenti e potremmo ancora perfezionarlo. Ci sono più missioni, quindi potrebbe essere il 20% più lungo rispetto ai giochi precedenti”.

Howard ha inoltre affermato che molti fan amano giocare ai giochi di ruolo di Bethesda per lunghi periodi di tempo, anche anni in taluni casi. Ha detto che mentre il team lavorerà su DLC ed espansioni post-release, anche la community di modding fornirà molti contenuti interessanti, dato che ci sono così tante opportunità per chi ama modificare a piacimento la propria e l’altrui esperienza di gioco.

“Abbiamo imparato che le persone giocano ai nostri giochi per molto, molto tempo. Stanno ancora giocando a Skyrim – non ininterrottamente per 10 anni, ma lo lasciano e ci tornano e ci sono contenuti extra. Certamente faremo dei contenuti extra per questo gioco, e amiamo la nostra community di modder. Pensiamo che questo gioco, per i modder possa essere un sogno, perché ci sono così tante cose che possono fare.”

Ricordiamo che per Starfield sono stati previsti ben 1000 pianeti esplorabili caricati proceduralmente.