Questo nostalgico prodotto Nintendo sparirà dal mercato secondo l’ex presidente

Reggie Fils-Aime, ex CEO di Nintendo of America, è stato recentemente intervistato da CNET ed è così emersa una folle verità su un apprezzato prodotto della casa di Kyoto.

La NES Classic Edition, una replica in miniatura del NES con trenta giochi preinstallati all’interno, è uscita nel 2016 seguita da una versione SNES l’anno successivo. Alcuni hanno sperato che Nintendo potesse provare qualcosa di simile con altre console come il N64 o addirittura il Game Boy, ma l’idea non è poi stata più riproposta. Secondo l’ex presidente di Nintendo of America Reggie Fils-Aime non vedremo mai più nulla di simile.

nes snes mini

Reggie ritiene inoltre che Nintendo debba invece puntare su più titoli N64 per Nintendo Switch Online (cosa che la Grande N sta effettivamente facendo portando sempre più titoli sul suo servizio online – recentemente è stato introdotto un noto gioco Pokémon per esempio) e sull’aggiunta di GameCube e Wii.

Le parole di Reggie

Ecco alcune delle parole di Reggie sulla questione, estratte dall’intervista sopra menzionata:

“Quelle iniziative erano un momento critico, perché la Wii U stava soffrendo sul mercato e lo Switch non era ancora pronto per il lancio. Si trattava di iniziative temporanee che l’azienda vedeva come in grado di colmare un’esigenza dal punto di vista commerciale. Inoltre, hanno aiutato l’azienda a riflettere su come offrire alcuni dei grandi contenuti legacy in un modo che potesse essere apprezzato dai consumatori. Hanno anche costituito un po’ il pensiero di base per l’esperienza di Nintendo Online e per la fornitura di questi contenuti ai consumatori”.

“Tornerà? Ci saranno altre scatole fisiche con contenuti legacy? Non credo. – continua Reggie – Se tornassi a lavorare per Nintendo per un giorno, mi concentrerei molto di più su: Come può l’azienda sfruttare tutti i suoi fantastici contenuti e offrirli ai consumatori attraverso l’esperienza online di Nintendo? Cosa che stanno facendo… stanno pubblicando alcuni contenuti per N64, stanno lavorando con altri detentori di piattaforme per portare alla luce alcuni di questi contenuti. Ma è proprio questa l’opportunità. Nintendo ha ancora altri contenuti per N64 da sfruttare. Ha contenuti per GameCube da sfruttare, ha contenuti per Wii. Vedo il futuro dei contenuti distribuiti digitalmente a voi, i consumatori, come un’opportunità in crescita che vorrei continuare a sfruttare”.