Overwatch 2: campagna lineare e i contenuti non saranno lanciati tutti insieme

Il PvP di Overwatch 2 entrerà in closed beta alla fine di questo mese, mentre l’accesso anticipato free-to-play verrà lanciato a ottobre. La tabella di marcia attuale indica che il PvE arriverà nel 2023 e sarà caratterizzato da una campagna lineare tripla A insieme a una modalità rigiocabile per far progredire gli eroi.

Tuttavia, i contenuti PvE saranno inclusi nelle stagioni invece di essere lanciati tutti insieme. Parlando con GameSpot, il direttore del gioco Aaron Keller ha spiegato:

“Il PvE di Overwatch 2 è ancora quello che abbiamo sempre immaginato per il gioco. C’è una campagna, una campagna AAA, con una storia lineare, e c’è anche una modalità altamente rigiocabile per la progressione degli eroi. Ma piuttosto che tenerle fino a quando non saranno finite tutte e rilasciarle in una volta sola, vorremmo pubblicare questi contenuti con una cadenza stagionale”.

I talenti della campagna non saranno disponibili nel PvP

Il PvE offre diversi talenti che gli eroi possono sbloccare, come il campo di guarigione del Soldato 76 che si sposta con lui e respinge i nemici vicini. Questi non saranno presenti nel PvP al momento del lancio dell’accesso anticipato a causa di problemi di bilanciamento. Come osserva Keller “alcuni dei talenti che abbiamo creato per il lato PVE del gioco sono molto belli e divertenti da usare. Ad esempio, Tracer può praticamente fermare il tempo. È davvero incredibile. Cose del genere non funzionano nelle partite PvP”.

Keller, infatti, fa notare che un sistema di talenti appresi e utilizzabili in PvE non renderebbe equo il PvP, perché certe abilità divertenti da usare contro un’IA sarebbero troppo sbilanciate contro avversari umani:

“Il gioco originale, durante lo sviluppo, aveva un sistema di talenti su cui stavamo lavorando. Nel nostro gioco, che ha un ritmo così veloce, è necessario sapere esattamente con chi ci si sta confrontando in qualsiasi momento. Quindi non credo che sia appropriato portare i talenti che abbiamo sul lato PvE nella nostra esperienza PvP principale, specialmente nel lato competitivo del gioco, perché vogliamo che sia il più equo e bilanciato possibile”.

Oltre ai talenti, che si sbloccano man mano che gli eroi salgono di livello, Keller ha accennato ad “altri equipaggiamenti che potrebbero usare per diventare più potenti”, cosa del tutto nuova per Overwatch in cui tutti gli eroi hanno un equipaggiamento base e basta.

L’accesso anticipato a Overwatch 2 sarà attivo il 4 ottobre per Xbox Series X/S, PS4, PS5, Xbox One, PC e Nintendo Switch. Supporterà il cross-play e la cross-progression per tutte le piattaforme.