Steam fa una strage: un altro noto videogioco rimosso dallo store

Nell’ultimo periodo Steam ha rimosso per diverse ragioni parecchi videogiochi dalla propria piattaforma. Chi per motivi di copyright, chi per controversie più delicate, sembra che lo store stia facendo pulizia di alcune scorrettezze.

Dopo un noto sparatutto che è da poco ritornato su Steam dopo essere stato rimosso, adesso è il Paese delle Meraviglie a venir bandito da Valve.

Alice Madness Returns rimosso da Steam per errore?

Alice: Madness Returns, il sequel di Alice di American McGee, non se l’è passata benissimo su Steam. Dopo essere stato eliminato alla fine del 2016 a causa di problemi con la gestione dei diritti d’autore EA, Madness Returns è tornato alla fine di febbraio di quest’anno.

È riuscito a rimanere su Steam per meno di quattro mesi prima di essere nuovamente rimosso. Come si legge nella pagina dedicata di Steam, “Su richiesta dell’editore, Alice: Madness Returns non è più disponibile per la vendita su Steam”.

Sebbene i fan si siano affrettati a incolpare nuovamente EA, questa volta potrebbe trattarsi di un semplice errore. Come ha suggerito American McGee su Twitter, il problema potrebbe essere legato a un altro gioco dello sviluppatore Spicy Horse: l’action-RPG Akaneiro: Demon Hunters.

Akaneiro, una rivisitazione di Cappuccetto Rosso, mista a elementi di mitologia giapponese, era diventato ingiocabile, prima a causa di un problema di login che poteva essere aggirato solo con un hack condiviso sul forum di Steam dagli stessi sviluppatori, poi a causa dell’interruzione dei server.

American McGee suggerisce che, probabilmente, mentre il gioco Akaneiro veniva eliminato per i suoi buoni motivi, anche gli altri giochi di Spicy Horse potrebbe essere stati accidentalmente coinvolti. “Stiamo contattando l’assistenza per cercare di risolvere il problema”, ha scritto McGee. Se è così, speriamo che il gioco possa essere ripristinato al più presto. Nel frattempo, Alice: Madness Returns rimane disponibile su Game Pass tramite EA Play e su Origin.

L’anno scorso American McGee ha condiviso il suo progetto per il terzo gioco della serie, intitolato Alice: Asylum. Il pubblico continua a essere interessato alla serie e si parla addirittura di una versione televisiva scritta da David Hayter che porterebbe a un pubblico persino maggiore le tetre avventure di Alice.