The Callisto Protocol: gli orrori del gioco si ispirano anche a fatti reali

Qualche giorno fa, vi abbiamo parlato del gore system di The Callisto Protocol, e di come questo abbia impegnato gli sviluppatori per almeno due anni. Grazie a esso, le scene più sanguinolente saranno molto realistiche. Ebbene, il realismo non sarà solo in quetso, ma anche negli orrori raccontati dalla storia.

Gli sviluppatori, infatti, hanno dichiarato di essersi ispirati, nella rappresentazione dello splatter e delle scene più violente, anche a fatti reali.

Il lancio di The Callisto Protocol è previsto per il 2 dicembre 2022 e finora ciò che è stato mostrato dimostra che non si tratta di un gioco per deboli di cuore. Grazie a Geoff Keighley, la settimana scorsa al Summer Games Fest abbiamo potuto dare una prima occhiata al gameplay, con tanto di smembramento di arti e calpestamento di corpi. Ora, in un’intervista a PCGamesN, il direttore creativo di Striking Distance Studios, Chris Stone, ha spiegato alcune delle ispirazioni del gioco.

Film e fatti reali, ecco le ispirazioni di The Callisto Protocol

Non sorprende che Stone abbia citato titoli come Silent Hill e Resident Evil come “influenze ovvie”, ma ha affermato che il team ha preso “molta ispirazione da film come La cosa e Event Horizon”. Stone ha inoltre dichiarato che anche il cinema francese e coreano sono stati molto influenti, affermando che entrambi stanno “davvero migliorando il loro gioco nel rappresentare il genere horror”.

In modo un po’ più controverso, tuttavia, Stone ha affermato che il gioco è stato ispirato anche dall’orrore reale.

“Ci siamo trovati a guardare molti esempi reali di horror e gore. Anche se la ricerca è stata molto meno divertente, si è trattato di alcuni dei contenuti più memorabili e preziosi per la creazione di immagini ed esperienze realistiche”.

Come sottolineato da PCGamesN, Mortal Kombat 11 si era già attirato le ire di alcuni per il fatto che gli sviluppatori avessero studiato il gore del mondo reale durante il suo sviluppo. Striking Distance Studios non è entrata maggiormente nei dettagli, quindi non sappiamo che cosa intenda per fatti reali, a quali eventi si riferisca di preciso.

Stone è stato anche colui che si è occupato delle animazioni in Dead Space. Da questo punto di vista, siamo in buone mani.