Giocatore finisce giochi impossibili con controller senza senso

Ci sono videogiochi che hanno un livello di sfida molto alto, per alcuni sono fonte di frustrazione, per altri fonte di divertimento perché terminare un gioco difficile risulta più soddisfacente.

Alcuni giocatori, però, esagerano nel loro masochismo e decidono di finire giochi impossibili aumentando ancora di più la difficoltà inventandosene di tutti i colori. Un modo per farlo è modificare questi giochi in modo che possano supportare come controller oggetti che non sono adatti allo scopo.

La domanda che sorge spontanea è: perché? I modder lo fanno non solo per avere un grado di sfida più elevato, anzi, è probabilmente la motivazione meno importante, ma anche e soprattutto per compiacere se stessi, per dimostrare di essere riusciti a modificare un software per utilizzarlo in modo assurdo e apparentemente senza senso.

Su Twitter, un ragazzo dà sfoggio delle sue capacità di ingegnere e di giocatore.

Finire giochi difficili con giocattoli come controller

Il modder in questione è Rudeism, sempre pronto a sfidare se stesso con le prove più assurde. Su Twitter, ha pubblicato dei video in cui mostra come giocare a due titoli davvero difficili utilizzando controller di fortuna.

I due titoli sono Sifu e Elden Ring. Sifu è un videogioco di arti marziali molto tecnico, in cui non basta premere i tasti a caso, ma è necessario farlo con criterio. Elden Ring, invece, è di From Software, pertanto non crediamo sia necessario spiegare perché si tratti di un gioco difficile.

Rudeism ha giocato Sifu usando un motion controller. Vero, il motion controller non è un giocattolo o un oggetto estraneo ai videogiochi, è una periferica ufficiale da gioco, ma non va usato con Sifu. Grazie a questa modifica Rudeism ci riesce e trasforma una sessione di gioco in una di kung fu.

Ma è con Elden Ring che Rudeism ha dato il meglio di sé, infatti, è riuscito a far leggere al gioco un controller della Fisher Price, e sì, questa volta siamo di fronte davvero a un giocattolo.

Questi video sono spettacolari, ma allo stesso tempo fanno anche un po’ arrabbiare perché ci fanno rendere conto di quanto siamo terribilmente scarsi.