Damiano dei Maneskin si scusa: “Non era mia intenzione”

Damiano David, nome completo del cantante dei Maneskin, si è scusato con una fan in seguito a un’incomprensione che lo ha messo davvero in cattiva luce.

Durante un concerto una fan avrebbe mostrato un cartellone che la riguardava molto da vicino, ma il cantante sembrerebbe non aver apprezzato la frase scritta sopra. L’occhiataccia è stata messa in evidenza dalla stessa fan in un post e Damiano si è dovuto scusare sull’accaduto che ha definito non intenzionale.

La ragazza – che ha raccontato l’avvenimento sui social – teneva tra le mani un cartellone con scritto: “Sono stata Coraline per 7 anni, ora grazie anche a voi sono di nuovo Alice”. Il brano a cui ha fatto riferimento è Coraline, canzone che è stata dedicata da Damiano David alla sua fidanzata Giorgia Soleri.

Probabilmente sul momento al cantante non è affatto piaciuto che altre persone si identificassero nella storia che lui aveva espressamente dedicato alla propria amata e si sarebbe dunque infastidito nel leggere la frase del cartellone. La fan aveva perciò mandato un messaggio tramite social a Damiano: “Sono la ragazza col cartellone di Coraline, so bene che l’hai letto… volevo chiederti scusa se ti ho ferito in qualche modo visto la tua reazione brusca. Forse ho avuto aspettative troppo alte, ma sono uscita dall’ospedale apposta per voi e che ne so, un saluto”.

Il cantante ha allora risposto: “Scusa per l’occhiataccia. Non era mia intenzione. Grazie di essere venuta”, mostrandosi dispiaciuto per l’incomprensione che avrà ferito il cuore della fan in questione e di probabilmente di tutte le altre che ne sono state testimoni.

Il significato di Coraline per Damiano David

Damiano David ha porto le sue scuse alla giovane fan che ha partecipato a uno dei suoi ultimi concerti dedicando alla band un cartellone dal contenuto molto personale. L’ammiratrice aveva menzionato il brano Coraline in relazione a una sua vicenda personale, ma si dà il caso che la canzone sia stata dedicata dal cantante alla sua fidanzata Giorgia Soleri che combatte per il riconoscimento delle “malattie invisibili” femminili come la vulvodinia di cui lei stessa soffre.

Coraline parla di una ragazza che decide di chiudere il proprio cuore al mondo per non soffrire più, così come ha fatto Giorgia, incompresa nella lotta alla propria malattia. Adesso la giovane si impegna a diffondere consapevolezza sul tema, sostenuta dal suo famoso e amorevole compagno.