Battlefield: Bad Company 3 è in sviluppo?

La serie di Battlefield è sempre stata prevalentemente multiplayer online, però ha anche presentato ai giocatori delle campagne single player di buon livello. L’ultimo capitolo, Battlefield 2042, invece, non ha alcuna campagna e consente ai giocatori solo di giocare nelle modalità multigiocatore.

Battlefield 2042 non è andato benissimo, tanto da far registrare numeri davvero imbarazzanti per quanto riguarda i giocatori collegati simultaneamente sul titolo bellico. Il publisher della serie è Electronic Arts, azienda che spesso e volentieri mostra poco apprezzamento nei confronti del single player. Solo ieri vi abbiamo parlato di un suo tweet che ha scatenato una bufera.

Eppure, i risultati di 2042 dovrebbero averle fatto capire che ai giocatori interessa eccome giocare a delle belle campagne single player. Forse il messaggio è arrivato perché un recente annuncio di lavoro ha rivelato che EA è alla ricerca di figure professionali che si occupino proprio di campagne per giocatore singolo.

L’annuncio può riferirsi a Bad Company 3?

I più anzianotti appassionati di Battlefield si ricorderanno sicuramente di Bad Company, serie composta da due capitoli incentrata principalmente, e sorprendentemente, sul single player.

Questi due episodi sono amatissimi dai fan del titolo bellico che ogni anno fa da concorrente a Call of Duty per vincere la palma di miglior gioco di guerra. Bad Company 2, però, fu rilasciato nel 2010, ben dodici anni fa. Molti non capiscono perché questa serie single player di Battlefield sia stata abbandonata, in nome di una fantomatica superiorità del multiplayer.

battlefield bad company sta tornando?

Un annuncio di lavoro pubblicato da EA, tuttavia, riaccende la speranza di vedere un Battlefield: Bad Company 3. Il publisher è alla ricerca di qualcuno che crei “storie ricche ed emozionanti con personaggi memorabili ed esperienze potenti nell’universo di Battlefield”.

Inoltre, dovrà essere in grado di “gestire la progettazione delle missioni, la narrazione, le meccaniche di gioco e i sistemi per creare un’esperienza della massima qualità possibile”.

Pensare a un Bad Company 3 potrebbe essere un volo pindarico, però se una campagna single player è in sviluppo, non è poi così assurdo pensare che dopo più di dieci anni EA voglia analizzare la reazione del pubblico a seguito di un annuncio simile per poi agire di conseguenza.

Tra l’altro, un nuovo studio di EA può vantare come game director un certo Marcus Lehto, co-creatore di Halo, serie che ha fatto la storia degli fps.