Questi giovani sviluppatori hanno ricevuto un’offerta impossibile da rifiutare

Quando si lavora con passione e dedizione, prima o poi la vita ti mette di fronte occasioni che non si possono perdere. Trovare un lavoro in una grande azienda non è semplice, quando avviene bisogna essere bravi a farsi trovare pronti, come avvenuto a dei giovani sviluppatori di videogiochi.

Una delle più grandi aziende del settore li ha notati e ha deciso di fargli una proposta irrinunciabile che gli permetterà di ottenere grande prestigio e, ovviamente, soldi che non fanno certo male.

Questi giovani rampanti sono partiti da una semplice mod e ora potranno lavorare a titoli amatissimi e osannati da critica e pubblico. Vediamo com’è andata.

Da una mod al lavoro dei sogni

Gli sviluppatori amatoriali di cui stiamo parlando sono coloro che stanno lavorando a Fallout: London, una mod non ufficiale di Fallout 4 che consentirà ai giocatori di esplorare Londra e portare a termine quest in una versione post guerra nucleare della capitale britannica.

Fallout, come quasi tutti i titoli Bethesda, è una serie apprezzatissima dai modder sempre pronti ad aggiungere nuovi contenuti e, in taluni casi, migliorare anche l’esperienza di gioco. Fallout: London è stata definita dagli stessi dev come un vero e proprio DLC, perché conterrà una grande quantità di contenuti. Questa dovrebbe essere disponibile nella sua forma completa nel 2023.

mod fallout london

Bethesda ha notato l’ottimo lavoro fatto finora da questi giovani sviluppatori indipendenti e ha così deciso di fare loro una proposta irrinunciabile: lavorare per loro, una delle aziende videoludiche più grandi e importanti del settore. Bethesda, oltre a Fallout, ha dato i natali alla serie The Elder Scrolls ed è ora al lavoro su Starfield, RPG spaziale che promette di essere una vera rivoluzione, con addirittura più di mille pianeti esplorabili.

Gli sviluppatori che hanno ricevuto l’offerta sono Ryan Johnson, Lead Technical Adviser, e Stephanie Zachariadis, che si è occupata di scrivere la storia e le quest di London. In verità, anche un terzo l’ha ricevuta, Dean Carter, Project Manager, ma lui ha rifiutato perché vuole continuare a pensare alla mod senza distrazioni.

Una storia che dimostra che l’impegno viene ripagato, anche se oltre alla bravura non guasta avere pure un po’ di fortuna.