La storia di Mass Effect 4 verrà curata da una scrittrice d’eccezione

Mass Effect è una delle saghe più importanti della storia dei videogiochi, è stata infatti una delle prime opere videoludiche a rappresentare in modo verosimile uno scenario fantascientifico basato su viaggi interplanetari e rapporti tra umani e diverse razze aliene.

Mass Effect Andromeda non è stato accolto benissimo dalla critica e dal pubblico, concordi sul fatto che l’ultimo capitolo non fosse all’altezza della trilogia originale con protagonista il capitano John Shepard. Sarà dunque molto importante per Bioware non fare passi falsi con Mass Effect 4, soprattutto dal punto di vista narrativo.

Per offrire ai giocatori la miglior storia possibile, Bioware ha ingaggiato una scrittrice che sa come si lavora su opere di un certo spessore.

Mass Effect 4: ecco chi scriverà la storia

Mary DeMarle, la scrittrice di Deus Ex e di Marvel’s Guardians of the Galaxy, è stata ufficialmente confermata da BioWare come senior narrative director di Mass Effect 4.

Il direttore di Bioware, Michael Gamble, ha confermato la notizia questa settimana dichiarando appunto che DeMarle lavorerà al sequel della serie fantascientifica di EA.

“Sono davvero entusiasta di farvi sapere che Mary DeMarle si unirà al team di Mass Effect come senior narrative director. Avete visto il suo lavoro in Guardiani della Galassia e Deus Ex, per citarne alcuni, è fantastica”.

I capitoli moderni di Deus Ex (Human Revolution e Mankind Divided) sono stati ben accolti, con molti critici e fan che hanno lodato proprio la narrazione di questi titoli. Anche Marvel’s Guardians of the Galaxy ha ottenuto il plauso della critica alla sua uscita e ha vinto il premio per la migliore narrazione ai Game Awards dello scorso anno.

Per Mass Effect 4 è ancora presto, e BioWare ha mantenuto il massimo riserbo sul suo sviluppo. “Ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di poterne parlare in modo più dettagliato, ma non vediamo l’ora di mostrarvi a cosa stiamo lavorando!”, ha dichiarato la società in un comunicato di aprile.

BioWare sta sviluppando anche Dragon Age: Dreadwolf, di cui sono state rivelate solo poche informazioni. Sarà un’esperienza esclusivamente single-player, in controtendenza alle recenti, e infelici, uscite da parte di EA, publisher del titolo, che ha espresso maggior apprezzamento nei confronti dei multiplayer.