GameStop: direttore finanziario e alcuni dipendenti licenziati per gli NFT

Il rivenditore di videogiochi statunitense GameStop ha licenziato Mike Recupero, il suo direttore finanziario, e ha iniziato a licenziare un numero imprecisato di dipendenti. In una nota interna trapelata su Reddit, l’amministratore delegato Matt Furlong ha scritto: “Il cambiamento sarà una costante mentre evolviamo la nostra attività commerciale e lanciamo nuovi prodotti attraverso il nostro gruppo blockchain“.

Il passaggio dell’azienda alla blockchain è iniziato all’inizio di quest’anno, quando GameStop ha annunciato il lancio di un marketplace NFT e successivamente ha lanciato il proprio portafoglio di criptovalute. La nota di Furlong prosegue dicendo: “Questi cambiamenti ci permetteranno di operare in modo redditizio mentre eseguiamo la nostra strategia di perseguire la crescita delle vendite nella nostra attività commerciale e di lanciare nuovi prodotti che diano potere ai clienti all’interno dei verticali dei beni digitali e dei giochi web3“.

GameStop licenziamenti

Il momento in cui GameStop ha deciso di concentrarsi sulla blockchain e sui “verticali degli asset digitali e del gioco web3” non è stato dei migliori, tuttavia, con il crollo dei mercati delle criptovalute ai livelli più bassi degli ultimi anni e la corsa di altre aziende a prenderne le distanze. Meta, ad esempio, ha appena abbandonato il suo portafoglio di criptovalute.

Oltre al personale di GameStop, sembra che siano stati licenziati anche i dipendenti di Game Informer, la rivista acquisita da GameStop nel 2000. Anche se non è stato fatto alcun annuncio ufficiale, lo staff di Game Informer ha twittato sulla cancellazione dei podcast, con il redattore video e conduttore del Game Informer Show Alex Stadnik che ha scritto: “Il GI Show è cancellato per la settimana. Non ho parole“.

L’unica comunicazione ufficiale di GameStop è stata l’annuncio di un nuovo direttore finanziario, con l’assunzione del ruolo da parte del direttore contabile Diana Saadeh-Jajeh. Bloomberg riporta che le azioni di GameStop sono scese “di oltre il 5% nelle contrattazioni prolungate” dopo la diffusione della notizia.