Un vampiro e un geco stanno per tornare nelle nostre case

Crystal Dynamics ha recentemente aggiornato le sue pagine sui social media con una nuova foto per celebrare il suo 30° anniversario. L’immagine ha fatto sobbalzare i fan che hanno immediatamente pensato a un nuovo gioco di Gex e a un remake di Legacy of Kain: Soul Reaver. L’immagine contiene le sagome di Lara Croft, Raziel (da Legacy of Kain) e Gex, e nonostante questo possa essere semplicemente un modo per celebrare i suoi amati franchise, non si può escludere che si tratti di una sorta di messaggio agli utenti. I recenti eventi, d’altronde, hanno portato i fan a sperare in qualcosa di più.

Prima di vendere Crystal Dynamics a Embracer Group, Square Enix ha depositato due volte il marchio di Gex, uno dei quali nel febbraio 2022. Considerando che il franchise è rimasto inattivo per un considerevole periodo di tempo, questo sviluppo è stato piuttosto curioso. Poco dopo, Embracer Group ha annunciato di aver acquisito le IP di Square Enix, tra cui appunto Gex e Legacy of Kain.

Non si scherza coi sentimenti

Annunciando l’acquisizione, Embracer Group ha dichiarato di vedere molto potenziale nelle suddette IP e ha espresso il desiderio di farle rivivere. Nella successiva relazione finanziaria, la società ha scritto:

Dopo la fine del trimestre, abbiamo ulteriormente rafforzato le nostre capacità di sviluppo e il nostro portfolio di IP stipulando un accordo per l’acquisizione di Crystal Dynamics, Eidos Montreal e Square Enix Montreal. tra queste IP ci sono Tomb Raider, Deus Ex, Thief e Legacy of Kain.

Ha poi aggiunto che remake e remaster sono una grande risorsa in cui il gruppo crede tantissimo:

L’annuncio ha avuto una risposta positiva e travolgente. Vediamo un grande potenziale, non solo nei sequel, ma anche nei remake, nelle remaster, negli spinoff e nei progetti transmediali di tutto il gruppo. Ci aspettiamo che la transazione si chiuda nel periodo luglio-settembre.

E così, i fan pensano che finalmente avranno i nuovi giochi di Gex e Legacy of Kain che chiedono da tempo. Non si scherza coi sentimenti, se una società così importante sottolinea l’importanza di remake e remaster citando proprio quelle due IP ferme da tantissimo tempo, allora qualcosa deve per forza bollire in pentola. Si cerca sempre di tenere le aspettative basse per non rimanere delusi, ma certe volte è davvero difficile.