Cambiamenti a Netflix, scoppia la polemica

Netflix ha raggiunto un accordo molto importante che cambierà completamente il futuro dei suoi contenuti. Gli utenti non sono del tutto convinti di questa scelta, ma ormai è ufficiale e non si torna più indietro.

Netflix è ormai diventato un punto di riferimento per milioni di famiglie che la sera si riuniscono per guardare la serie tv preferita o l’ultimo film prodotto dall’azienda. Le serate passate in compagnia di Netflix non si contano più anche se non sono mancate le polemiche negli ultimi mesi a causa di varie scelte che sono state considerate contro i consumatori.

Proprio in queste ore, una di queste scelte tanto temute dagli utenti che usano abitualmente Netflix è diventata ufficiale. Inizia a salire la preoccupazione per quello che sarà il futuro della piattaforma, a causa di un accordo con un altro colosso che cambierà radicalmente il modo di guardare i contenuti disponibili.

Vediamo cosa cambierà e come gli spettatori dovranno adeguarsi.

Netflix cambia tutto: accordo con Microsoft

Nelle ultime ore, è stato firmato un accordo tra Netflix e Microsoft, i due colossi si sono venuti incontro e hanno trovato l’intesa per cambiare per sempre il modo di guardare i contenuti sulla piattaforma di serie tv e film.

Le conseguenze dell’accordo si vedranno da aprile 2023, in quella data infatti gli utenti potranno scegliere un piano tariffario più economico che comprende le pubblicità. Netflix ha scelto Microsoft per la vendita degli spazi pubblicitari e per la messa a disposizione della tecnologia adeguata. Nel comunicato si legge quanto segue:

Ad aprile abbiamo annunciato che introdurremo un nuovo piano di abbonamento supportato da pubblicità. Oggi siamo lieti di annunciare che abbiamo scelto Microsoft come nostro partner per la tecnologia e la vendita degli annunci pubblicitari.

L’intento è quello di ampliare il bacino d’utenza permettendo a chiunque di usufruire dei vantaggi della piattaforma attraverso l’introduzione di un piano più economico che, però, ha come compromesso quello di avere delle pubblicità.

Allo stato attuale, il piano più economico di Netflix è quello Base che può essere sottoscritto al costo di 7,99 euro. Non è stato reso noto il prezzo dell’abbonamento con annunci pubblicitari, ma possiamo prevedere un 5,99 o addirittura un 4,99. Qualcuno, però, è preoccupato dalla possibilità che siano le altre tariffe ad aumentare, in modo da lasciare a 7,99 quella nuova.

Sarebbe una manovra un po’ controversa. Non possiamo fare altro che aspettare dichiarazioni ufficiali in tal senso.