CD Projekt Red ancora nei guai

CD Projekt Red, azienda polacca di The Witcher e Cyberpunk 2077, è ancora nei guai. Questa volta a preoccupare è la situazione economica che sembra davvero molto brutta.

Quella di CD Prokekt Red è ormai un’epopea che andrebbe raccontata nei libri perché quello che sta accadendo alla società polacca negli ultimi due anni ha davvero dell’incredibile. I guai, ormai lo sappiamo tutti, sono iniziati con il lancio di Cyberpunk 2077, anche se i continui rinvii del gioco iniziarono ben dapprima a gettare un’ombra sulle capacità comunicative e gestionali di un’azienda che aveva entusiasmato fino ad allora, grazie alla serie di The Witcher.

Poi il lancio di Cyberpunk 2077 ha letteralmente spazzato via la fiducia dei fan che si sono sentiti traditi, soprattutto coloro che non avevano ancora fatto il passaggio alla next gen. Costoro si sono sentiti messi da parte, considerati quasi di serie B, perché le versioni old gen dell’ambizioso rpg erano un vero disastro.

Richieste di rimborsi, perdite in borsa, scandalo social e indignazione, sono solo alcune delle conseguenze che hanno fatto vacillare il valore di CD Projekt Red. Ebbene, i guai non sono finiti, perché proprio il valore economico della società ha raggiunto forse il punto più basso degli ultimi due anni.

CD Projekt Red: crisi economica in vista?

C’è un fatto: CD Projekt Red non ha più lo stesso valore economico di prima e a dirlo non siamo noi, ma un report di Business Insider Poland. Le perdite sono davvero enormi, quasi tutto ciò che l’azienda aveva guadagnato è andato in fumo.

Stando al report, CD Projekt Red ha perso il 75% del suo valore economico, significa che la sua capitalizzazione è passata da 40 milioni a 10 milioni. Un crollo verticale che rappresenta davvero una brutta mazzata soprattutto se consideriamo quando fosse in rampa di lancio la società. Nel 2020, era diventata, superando un colosso come Ubisoft, la compagnia più ricca d’Europa.

Allo stato attuale, non solo ha perso la posizione da leader, ma è scivolata anche molto più indietro di quanto ci si aspettasse. A oggi, CD Projekt Red non è neanche la società più ricca della Polonia, quel titolo ora e appannaggio di Techland, il team che ha sviluppato Dead Island e Dying Light.

Mala tempora currunt.