L’inquietante messaggio di una famosa multinazionale

Una famosa compagnia ha pubblicato sui suoi social una frase che non è minimamente piaciuta ai lettori, anzi, ha creato anche disagio e paura.

Quando si pubblicano messaggi sui social bisogna stare molto attenti a ciò che si scrive perché possono accadere talvolta fatti spiacevoli. A maggior ragione se a pubblicare il messaggio è una grossa azienda che ha gli occhi di milioni di persone addosso. Una famosa multinazionale ha scritto su Twitter un messaggio davvero inquietante e dal significato poco chiaro, creando sconcerto e un po’ di paura nei lettori.

Il tweet è stato poi cancellato, ma è rimasto per un bel po’ in bella mostra facendo sì che molte persone commentassero in modo negativo e addirittura disgustate, perché il messaggio riportava una frase poco amichevole nei confronti dell’animale più amato dagli umani: il gatto.

Un messaggio da non ripetere

Quando si scrivono messaggi sui social può capitare di essere fraintesi, soprattutto se non si è particolarmente chiari nell’esposizione. Su Twitter, si è scatenata una bufera a causa di una frase pubblicata dall’account ufficiale di Nintendo, una delle più famose aziende di videogiochi.

Tra pochi giorni, farà il suo debutto su PC, PS4 e PS5 il videogioco Stray che vede come protagonista un gatto randagio. Nintendo ha voluto omaggiare il gioco con un’immagine in cui si vede Mario vestito da gatto e circondato da altri felini: fin qui, tutto bene, se non fosse per la frase di accompagnamento.

Il messaggio recita così: Meow meow meow! Nothing feels better than the inside of a cat. In italiano, la frase suona più o meno così: Niente è meglio dell’interno di un gatto. Questo concetto è inquietante se viene decontestualizzato, è palese che chi si occupa dei social di Nintendo si sia espresso male e volesse dire che non c’è niente di più carino che vestire i panni di un gatto.

Purtroppo, gli è uscita molto male e ciò ha scatenato l’ira dei fan che hanno tempestato di critiche Nintendo. L’account ha poi rimosso il tweet rendendosi conto della gaffe. Questo però può essere comunque visto sull’account Deleted Tweets che, appunto, recupera i tweet eliminati.