Mahmood arriva su Prime Video: nel docufilm anche una sua grande passione

Su Amazon Prime Video è in arrivo un docufilm dedicato al cantante Mahmood: nell’opera si parlerà della sua vita e anche di una sua grande passione.

Sono state presentate le grandi novità che vedremo presto su Prime Video, il servizio disponibile con l’abbonamento ad Amazon Prime. Tra i tanti titoli, tornano alcune amatissime trasmissioni e si mostrano alcune interessanti novità. Molti dettagli sono stati dichiarati dagli stessi responsabili al noto sito Deadline.

C’è anche un documentario del regista Giorgio Testi e del produttore Red Carpet che segue il cantautore Mahmood durante il suo tour europeo, intitolato Mahmood – Ja ti la Crediasa Crasa.

Il documentario racconterà l’intero tour europeo del cantante, portandoci così nel cuore della storia di uno degli artisti italiani più popolari degli ultimi anni. Il film esplorerà anche i rapporti più intimi di Mahmood con le persone che hanno segnato la sua vita personale.

Non potrà quindi mancare la sua famiglia, da sempre presente e punto di riferimento, così come non mancheranno amici e collaboratori. Un viaggio interiore, alla scoperta del cantante, che avrà come colonna portante la musica. Un documentario dove amore e assenza troveranno il modo di coesistere.

Un focus sulle sue grandi passioni

Sebbene il docufilm si concentri sul tour europeo di Mahmood, ci sarà sicuramente spazio anche per altri aspetti della vita privata del cantante, comprese le sue passioni più grandi e i suoi hobby nel tempo libero. È ormai risaputo che l’ultimo vincitore del Festival di Sanremo è un grande appassionato di videogiochi.

In molte interviste il cantante di origini egiziane ha svelato di aver passato l’infanzia e l’adolescenza a giocare con lo storico Game Boy e di essere, ancora oggi, un grande appassionato del brand Pokémon.

“Mio cugino mi regalò il Game Boy Color quando ero piccolo e mi sono appassionato, c’era anche un cartone. Ho dei bei momenti della mia infanzia legati ai videogame e questa cosa mi è rimasta, come se ci fosse un lato adolescenziale che non è mai morto” ha dichiarato in una recente intervista Mahmood svelando la sua grande passione per i videogames.