Ganyu da cocogoat a mucca in questa versione rovente

Il personaggio di Ganyu di Genshin Impact ha delle sembianze caprine, ma in questa versione si trasforma in mucca.

Ganyu (cinese: 甘雨 Gānyǔ) è un personaggio Cryo giocabile in Genshin Impact.
È un’Adeptus mezzo-qilin sotto contratto con il Geo Archon Morax e serve come segretario generale del Liyue Qixing.
Ganyu è di solito molto tranquilla e riservata a causa della sua eredità mezzo-qilin. Porta a termine tutto ciò che le viene dato, che si tratti di compiti o di cibo, anche se è riluttante a farlo. In privato, tende a scattare ogni volta che si parla male di Beidou o del Geo Arconte.

Ha un’agenda di lavoro fittissima, spesso fa gli straordinari ed è incline ad addormentarsi. Di conseguenza, Ganyu ha pochissimi amici al di fuori del lavoro. A causa della sua età, è molto smemorata e spesso dimentica dettagli importanti, il che le causa molto imbarazzo. È molto sensibile alle sue corna, al suo peso e alla sua infanzia, e diventa visibilmente nervosa quando uno di questi tre elementi viene menzionato davanti a lei.

Ganyu ha l’aspetto di una giovane donna con capelli blu pallido, che sfumano in una tonalità più scura alle estremità. Sebbene assomigli per lo più a un’umana, ha corna rosso-nere che si piegano all’indietro lungo i capelli, simili a quelle di una capra, con segni rossi più evidenti. Molte persone le confondono come un copricapo, un’idea sbagliata che Ganyu incoraggia attivamente. Ha occhi eterocromatici multicolori viola che sfumano in rosa e poi in oro.

Da capra a mucca

In tutte le versioni Ganyu ha un aspetto caprino con delle corna ricurve ai lati della testa: questa creatura è chiamata in gergo cocogoat, ma c’è anche a chi ha pensato a versioni alternative del personaggio.

La cosplayer Neroextra ha voluto infatti ispirarsi a un altro animale per la creazione della sua Ganyu, non più capra, ma mucca. In questa sexy versione la nostra Ganyu indossa delle orecchie da bovino ai lati della testa, un campanaccio al collo tipico di questi animali da fattoria e soprattutto un microbikini maculato che a malapena ricopre il suo prosperoso seno.