Squali nel Mediterraneo? Ecco come riconoscerli in maniera migliore

Nell’ultimo periodo sono stati avvistati numerosi squali dalle nostre parti: ecco un facile trucco per notarli meglio e starne alla larga.

L’estate è fatta ovviamente anche per rilassarsi in spiaggia e passare le vacanze al mare: farsi il bagno fresco in una caldissima giornata è un vero e proprio sollievo, ma potrebbe trasformarsi in un incubo a causa degli squali. Questi grossi e spaventosi pesci non hanno l’abitudine di avvicinarsi agli umani a riva, ma ultimamente sono state avvistate diverse specie anche nei nostri mari.

La loro iconica pinna dorsale che spunta sul pelo dell’acqua potrebbe essere un chiaro indizio, ma spesso ci si può confondere tra uno squalo e qualche altro animale innocuo che si aggira liberamente a riva. Per riconoscerli basterebbe mettere la testa sott’acqua per vederlo interamente, ma come possiamo fare se non abbiamo portato maschera e boccaglio?

Un trucco per guardare sott’acqua senza maschera

Guardare sott’acqua senza l’utilizzo di una maschera da sub è praticamente impossibile, ma esiste un particolare trucco, spiegato in questo video, che permette a tutti di avere una vista più nitida anche immergendosi. In questo modo riconoscere uno squalo è un gioco da ragazzi.

Per vedere perfettamente sott’acqua senza la maschera basterà creare una sacca d’aria davanti agli occhi: per fare ciò bisogna posizionare i pollici ai lati degli occhi e chiudere le dita sulla fronte per creare una sorta di sigillo. Successivamente, una volta sott’acqua, basterà far uscire aria dalla bocca lentamente per creare una sorta di bolla d’aria nella zona tra le mani: in questo modo sarà possibile guardare perfettamente cosa c’è sotto l’acqua.

Un trucco non semplicissimo, ma che potrebbe aiutarvi a scampare il pericolo degli squali: se invece avete paura di immergervi, potete provare questo simpatico trucco anche in piscina o semplicemente nella vostra vasca da bagno comodamente da casa vostra.