Kai’sa come non l’avete mai vista in questo cosplay bollente

Kai’sa da League Of Legends al mondo reale grazie al cosplay di Killowcute: ma così hot non l’avete mai vista!

kai'sa cosplay

Reclamata dal Vuoto quando era soltanto una bambina, Kai’Sa (denominata appunto Figlia del Vuoto) è riuscita a sopravvivere con la sua incredibile tenacia e la sua forza di volontà. L’esperienza l’ha resa una cacciatrice letale, nonché araldo di un destino che molti non vorrebbero mai vedere compiuto.

Un giorno della sua infanzia Kaisa – questo il suo nome esatto prima del dramma che la caratterizzerà – liberò per scherzo tutti gli animali del villaggio che nutrirono così il Vuoto sotto di esso. Si aprì una grande frattura nella roccia, tale da inghiottire il villaggio di Kaisa e tutto ciò che conteneva, lasciando soltanto sabbia e colonne contorte, nere come la notte.

Kaisa riprese coscienza e si trovò intrappolata sottoterra. Era terrorizzata, ma non aveva perso la speranza, perché riusciva a sentire i flebili lamenti di altri sopravvissuti. Si chiamavano l’un l’altro, con un filo di voce, ripetendo i loro nomi come un mantra. Purtroppo, arrivato il terzo giorno, la sua era l’unica voce rimasta. I suoi amici e la sua famiglia non c’erano più. Era sola, nell’oscurità, finché non vide una luce scendere.

Mentre la seguiva, riusciva a malapena a sostentarsi. Trovò qualche bisaccia e delle pesche marce tra i detriti del crollo. Qualsiasi cosa potesse evitarle di morire di fame. Ma presto la sua fame venne sostituita da una nuova paura. Si trovò in una grande caverna, illuminata da un bagliore violaceo e ultraterreno, e realizzò che non era più sola.

Nelle profondità si agitavano altre creature. La prima che si fece avanti era grande più o meno come Kaisa, quest’ultima pronta a difendersi fino all’ultimo tenendo ben stretto il pugnale tra le sue mani. L’orrore del Vuoto la spinse a terra, ma lei riuscì a conficcare la lama nel suo cuore pulsante. Kaisa e la creatura, avvinghiate, iniziarono a rotolare nell’abisso.

La creatura sembrava morta, ma la sua pelle innaturale si era impossessata della carne del suo braccio. Il guscio scuro le provocava un formicolio, ma era duro come l’acciaio. In preda al panico, Kaisa finì per rompere il suo pugnale, cercando di rimuovere la creatura. Quando arrivarono dei mostri più grandi, la usò come scudo per coprirsi.

Presto, però, realizzò che il guscio stava diventando parte di lei. La quotidiana lotta per la sopravvivenza continuò per anni, mentre la seconda pelle sembrava crescere con Kaisa, che era sempre più determinata. Si era trasformata, da bimba spaventata a coraggiosa sopravvissuta, da preda a predatrice. Per quasi dieci anni ha vissuto a cavallo di due mondi, nel tentativo di tenerli separati. Il Vuoto vuole consumare non solo i villaggi di Shurima, ma tutto il resto di Runeterra e il compito di Kaisa è impedirlo.

Pur avendo ucciso centinaia di costrutti del Vuoto, capisce bene che la gente che protegge la vedrebbe come un mostro. Non a caso il suo nome è entrato nella leggenda, come un eco degli antichi orrori che hanno condannato Icathia. Il suo nome non è più Kaisa… ma Kai’Sa.

Il cosplay sexy di Kai’sa

La cosplayer Killowcute ha deciso di riproporre la versione K/DA All Out di Kai’sa, con i lunghi capelli violacei legati in una cosa alta e le ali di cristalli.

Killowcute ha deciso però di proporre anche una versione ancor più bollente, privandola degli attillati pantaloni di tessuto olografico per mostrare l’intimo microscopico da una nuova prospettiva.

kai'sa cosplay

Per quanto i pantaloni della versione originale siano stilosi, siamo certi che apprezzerete questa versione piccante di uno dei personaggi di League Of Legends favoriti.