La Fabbrica di Cioccolato esiste davvero: ecco dove avviene la magia

Avete mai sognato di entrare nella Fabbrica di Cioccolato dell’omonimo film? Qualcuno l’ha ricreata per un’occasione speciale.

la fabbrica di cioccolato film 2005

La fabbrica di cioccolato è fra i più famosi libri per ragazzi scritti da Roald Dahl. Il racconto è ispirato alla giovinezza di Dahl stesso: quando frequentava la Repton School, la famosa ditta produttrice di cioccolato Cadbury spediva ai collegiali delle scatole piene di nuovi tipi di dolci e un foglietto per votare quali dolci volevano venissero venduti nei negozi.

Da questa storia sono stati tratti tre film: il famosissimo Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart del 1971, La fabbrica di cioccolato nella versione del regista Tim Burton (quella con Johnny Depp) e il lungometraggio animato Tom & Jerry: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato. Ma sapete che ne esiste anche una versione reale?

Charlie Bucket è un bambino molto povero che vive con la sua famiglia numerosa. I sette membri della famiglia Bucket vivono in una malandata casetta di legno e, a causa della loro estrema povertà, mangiano solamente zuppa di cavoli. Charlie adora il cioccolato, ma ha una disponibilità economica tale da poterne mangiare una sola tavoletta all’anno, come regalo per il suo compleanno.

Il giorno seguente il cioccolatiere Willy Wonka fa un annuncio che sconvolge la città in cui vivono i Bucket ed il mondo intero: egli ha indetto un concorso in cui ha nascosto in cinque tavolette di cioccolato da lui prodotte altrettanti biglietti d’oro, chi li troverà avrà la possibilità di visitare la sua grandiosa fabbrica e uno dei cinque bambini vincerà un premio speciale.

Per puro caso, Charlie riuscirà a trovare uno dei biglietti e aggiudicarsi una visita nella misteriosa fabbrica del signor Wonka. Durante il giro all’interno della fabbrica, a differenza di Charlie, gli altri quattro bambini si rivelano antipatici e disubbidienti e vengono coinvolti in vari eventi a causa dei quali escono di scena uno dopo l’altro.

Augustus cade in un fiume di cioccolato da cui stava tentando di bere e viene risucchiato da un tubo che preleva il cioccolato per portarlo nei vari reparti; Violetta mastica una gomma da masticare sperimentale che contiene un pasto completo, nonostante il signor Wonka avesse avvertito che vi erano ancora problemi relativi al dessert, e si gonfia trasformandosi in un enorme mirtillo; Veruca viene aggredita e gettata nello scarico dei rifiuti da un gruppo di scoiattoli dopo che aveva cercato di prenderne uno come animale da compagnia; Mike si fa teletrasportare ed entra in un televisore, diventando piccolissimo.

Solo Charlie si comporta bene e rimane incolume alle sorprese del signor Wonka, vincendo il premio speciale, ovvero la fabbrica stessa. Il signor Wonka accompagna Charlie e il nonno a casa con un singolare ascensore di vetro volante, dal quale, durante il viaggio, i due vedono gli altri bambini uscire malconci dalla fabbrica. Charlie è felice del premio, ma scopre che, per poter dirigere la fabbrica, dovrebbe trasferirsi lì e lasciare per sempre la sua famiglia, perché il signor Wonka è convinto che un cioccolatiere debba essere del tutto indipendente da chiunque. Charlie rinuncia quindi al posto di direttore, lasciando Wonka deluso.

Tempo dopo Charlie, mentre cerca di guadagnare qualche soldo lucidando scarpe, incontra di nuovo il signor Wonka e gli domanda cosa abbia contro le famiglie. Willy rivela allora il difficile rapporto che aveva col padre, e i due decidono di andarlo a trovare. Willy ritrova il padre e si riappacificano. Da allora Willy e Charlie lavorano insieme alla fabbrica, a una sola condizione: il trasferimento della famiglia, insieme alla cadente casetta, all’interno della fabbrica, nella stanza del cioccolato.

Le sfide della fabbrica di cioccolato

Qualcuno ha voluto ricreare ciò che è accaduto nel noto film, costruendo un’intero set ispirato proprio alla fabbrica di Willy Wonka. Lo youtuber milionario MrBeast ha lanciato il suo marchio di tavolette di cioccolato Feastables e per promuovere la vendita ha indetto un concorso simile, nascondendo 10 biglietti vincenti all’interno di alcune fortunate confezioni.

I 10 concorrenti sono stati contattati per partecipare a una speciale sfida tutti contro tutti per aggiudicarsi proprio l’intera fabbrica come nel film e libro d’ispirazione.

Fiumi di cioccolato, stanze di marshmallow e water fatti di torta: anche Gordon Ramsey ha dato una mano nelle folli sfide di questo moderno Willy Wonka. Chi avrà vinto? Scopritelo guardando il video qui sopra!