In Italia Domino’s perde tutti i tasselli

La catena americana verso il tracollo: ecco in cosa ha fallito

Se c’è una cosa che ha reso noi italiani famosi all’estero, e che tutto il mondo ci invidia, è la pizza.

Nel corso dei secoli abbiamo raffinato l’arte dell’impasto perfetto e della farcitura gustosa, e milioni di turisti visitano la nostra terra per assaggiare la nostra pizza, che sia napoletana o in altre varianti, tutte ugualmente gustose.

Data la sua straordinaria versatilità e facilità di realizzazione, molte culture si sono appassionate alla pizza ed è senza dubbio uno dei cibi più apprezzati in assoluto tra grandi e piccini. In modo particolare, gli americani hanno creato delle versioni molto originali della pizza tradizionale: molto famosa (in senso negativo) è quella “Chicago style”, con una crosta molto alta e burrosa che viene farcita con formaggio, salsa di pomodoro e salsiccia. Non proprio una classica margherita…

Cosa succede a Domino’s in Italia

Domino’s pizza è un marchio nato in Michigan nel 1960, e la loro pizza è molto amata dagli americani. Nel corso dei decenni Domino’s si è stabilita in tutto il mondo, e nel 2015 ha aperto il primo punto vendita a Milano, in via della Martinella, seguito da altri 26 ristoranti localizzati al Nord e Centro del Paese.

Nella loro proposta ci sono molte pizze dalle farciture alternative, molto apprezzate dai loro clienti oltreoceano ma che hanno fatto spesso storcere il naso agli italiani: tra tutte, la pizza cosiddetta “hawaiana”, con ananas, è talmente odiata da rappresentare una vera e propria offesa a tutta la cultura gastronomica italiana.

La realtà è questa: Domino’s chiude tutti i punti vendita in Italia.

Non sorprende quindi che una delle principali cause della chiusura a catena di molti dei ristoranti della catena sia la concorrenza, unita alla crisi economica generata dalla pandemia e le “successive e prolungate restrizioni governative“. Sono stati diversi i tentativi di salvataggio dell’azienda, e sebbene non ci siano ancora annunci ufficiali sembra proprio che l’avventura di Domino’s pizza in Italia sia giunta al termine.