God of War: Ragnarok potrebbe far rinviare altri giochi

God of War: Ragnarok potrebbe aver spaventato i publisher intenzionati a pubblicare i loro giochi nel periodo che va da ottobre a dicembre, convincendoli a rinviarli. Un giornalista è quasi certo che avverrà.

publisher hanno paura di god of war ragnarok

God of War: Ragnarok è un colosso contro cui nessuno vorrebbe mettersi, perché un’IP di questo calibro rischia di catalizzare l’attenzione della maggior parte dei giocatori e, quindi, degli acquirenti. Stando alle rivelazioni di un giornalista, alcuni publisher starebbero vagliando l’ipotesi di rinviare i loro giochi in uscita nello stesso periodo di Ragnarok.

Il sequel del capitolo norreno di God of War verrà rilasciato il 9 novembre, pertanto il periodo attenzionato è quello che va da ottobre a dicembre. Una “vittima” tra l’altro potrebbe essere già stata fatta.

I publisher hanno paura del Ragnarok

Il giornalista Tim Gettys di Kinda Funny, emittente che trasmette podcast su videogiochi, film e serie tv, durante un episodio del suo show ha rivelato di essere in contatto con alcuni publisher intimoriti dal lancio di God of War: Ragnarok.

La data di uscita del gioco, 9 novembre, ha un po’ spiazzato il resto dell’industria (alcuni addirittura pensavano a un rinvio al 2023 per l’esclusiva Sony) che ora si ritrova a dover combattere un vero gigante. Stando alle parole di Gettys, alcuni editori starebbero discutendo sulla possibilità di rimandare i loro titoli per non scontrarsi con un prodotto troppo forte sul mercato.

I nomi? Tim Gettys non li ha fatti, ma possiamo ipotizzarne qualcuno. In primo luogo, va detto che una prima vittima forse c’è già stata e si tratta di Forspoken che sarebbe dovuto uscire a ottobre, ma è stato rinviato al 2023. La mannaia del rinvio potrebbero abbattersi anche su Gotham Knights e Call of Duty: Modern Warfare II.

Inoltre, non dimentichiamo che a settembre uscirà anche The Last of Us: Parte I, dunque questi giochi si troveranno in mezzo a due fuochi.