L’energia illimitata sta diventando realtà

Gli scienziati sono riusciti ad ottenere il plasma ardente

La specie umana ha sempre lavorato assiduamente per riuscire ad ottenere fonti di energia pulita e illimitata. Il sogno potrebbe presto diventare realtà, grazie agli esperimenti condotti dalla National Ignition Facility (Nif), parte del Lawrence Livermore National Laboratory in California.

I risultati della ricerca erano già stati pubblicati l’anno scorso sulla prestigiosa rivista Nature, firmati da Alex Bennett Zylstra e Omar Hurricane.

“Dopo decenni di ricerca sulla fusione, qui si è raggiunto uno stato di plasma ardente in laboratorio”

Il primo caso di cosiddetta “accensione” (ignition) è stato registrato registrato l’8 Agosto 2021, ma ora gli studi sono stati confermati e pubblicati in tre documenti sul Physical Review Letters: l’accensione della fusione in laboratorio è possibile al Nif.

La svolta per l’energia pulita e illimitata: l’accensione

Come funziona l’accensione nucleare e perché rappresenta una svolta? Partiamo dalle basi: La fusione nucleare è il processo che alimenta il Sole e altre stelle: gli atomi di idrogeno pesante si scontrano con una forza tale da fondersi insieme per formare un atomo di elio, rilasciando grandi quantità di energia come sottoprodotto. Una volta che il plasma di idrogeno si “accende”, la reazione di fusione si autoalimenta e le fusioni stesse producono energia sufficiente a mantenere la temperatura senza riscaldamento esterno.

L’accensione durante una reazione di fusione significa essenzialmente che la reazione stessa ha prodotto abbastanza energia da essere autosufficiente, uno step necessario se vogliamo utilizzare la fusione per ottenere energia in modo pulito ed illimitato.

Se riuscissimo a sfruttare questa reazione per generare elettricità, sarebbe una delle fonti di energia più efficienti e meno inquinanti possibili. Non sarebbero necessari combustibili fossili, perché l’unico combustibile sarebbe l’idrogeno e l’unico sottoprodotto sarebbe l’elio, che ha un largo utilizzo industriale ed è un bene scarso.

Hurricane è entusiasta del lavoro svolto, e non ha intenzione di fermarsi:

È estremamente emozionante avere una ‘prova di esistenza’ dell’accensione in laboratorio. Stiamo operando in un regime a cui nessun ricercatore ha avuto accesso dalla fine dei test nucleari, ed è un’incredibile opportunità per espandere le nostre conoscenze mentre continuiamo a fare progressi“.