Bill Gates finanzia la fabbrica solare automatizzata

Terabase Energy finanziata per 44 milioni dal fondo di Bill Gates

Bill Gates ha recentemente annunciato di volersi cancellare gradualmente dalla lista dei più ricchi del mondo e che inizierà donando 20 miliardi di dollari del suo patrimonio alla Bill and Melinda Gates Foundation (B&MGF). Ma gli sforzi del miliardario si stanno concentrando soprattutto nello spendere gran parte del suo patrimonio per finanziare soluzioni e startup per il cambiamento climatico.

La Breakthrough Energy Ventures, da lui fondata, ha di recente co-condotto un round di finanziamento da 44 milioni di dollari per la costruzione di una fattoria solare automatizzata.

La startup, Terabase Energy, punta ad accelerare la decarbonizzazione attraverso la costruzione di parchi solari “su scala terawatt” utilizzando bracci robotici. Il cofondatore e CEO dell’azienda, Matt Campbell, ha dichiarato:

“Questo investimento convalida la nostra visione di una rapida diffusione dell’energia solare su scala Terawatt. Ci sono voluti cinquant’anni perché il mondo costruisse il primo Terawatt (un milione di Megawatt) di energia solare, ma abbiamo bisogno di almeno altri 50 Terawatt costruiti il più rapidamente possibile per raggiungere gli obiettivi globali di decarbonizzazione“.

La distribuzione più veloce dell’energia solare

La fabbrica automatizzata dell’azienda utilizza bracci robotici che sollevano e fissano i pannelli solari di grandi dimensioni agli inseguitori solari. Questa produzione computerizzata può funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, consentendo di accelerare la costruzione dell’impianto e di ridurre i costi di costruzione. Terabase costruisce anche strumenti software per la gestione della progettazione e della costruzione di parchi solari.
Breakthrough Energy Ventures è stata fondata da Bill Gates e vanta un ricco e illustre gruppo di membri del consiglio di amministrazione, tra cui Jeff Bezos e Masayoshi Son. Di recente la società di venture capital ha finanziato anche Source Global, una startup con sede in Arizona che estrae acqua dal nulla. Source Global aspira l’aria dell’ambiente utilizzando delle ventole e raccoglie l’acqua attraverso la condensa utilizzando un pannello appositamente realizzato.