Starfield non è ancora uscito ma i bug sono già sotto osservazione

Starfield non è ancora uscito, ma i i bug sembrano inevitabili per un gioco di Bethesda, dunque i modder hanno già creato una community pronta a risolverli.

I modder spesso arrivano dove non arriva lo stesso sviluppatore. Costoro vengono celebrati quando aggiungono quest e personaggi o quando inseriscono cose buffissime che non c’entrano nulla col videogioco in questione, ma divertentissime da giocare. In realtà, fanno molto di più. I modder risolvono i bug senza prendere un euro, grazie alle loro community di appassionati.

Proprio un gruppo di modder sta facendo parlare di sé in queste ore perché ha deciso di organizzare una community patch per un gioco che non è ancora uscito: Starfield. Il prossimo gioco di ruolo di Bethesda che sarebbe dovuto uscire l’11 novembre di quest’anno, ma rinviato a una data non precisata del 2023, è già sotto osservazione perché sicuramente avrà dei bug.

Meglio prevenire che curare

Tutte le grandi aziende di videogiochi dovrebbero avere dei beta tester che fanno presenti i problemi da risolvere con delle patch, non sempre però le cose vanno come ci si aspetterebbe e i giochi escono sempre più rotti.

Bethesda negli anni ha saputo fidelizzare i suoi fan grazie a videogiochi che hanno fatto scuola, basti pensare alla serie di Fallout e a quella di The Elder Scrolls. Si tratta di giochi molto grandi, con parecchie variabili e possibilità di approccio, pertanto facilmente perseguitabili dai bug. E infatti è sempre stato così.

I giochi Bethesda sono bellissimi, ma sono sempre stati pieni zeppi di bug, alcuni anche simpatici, altri meno perché game breaking, cioè in grado di far saltare del tutto una run, come ad esempio quest che non si aggiornano o personaggi che scompaiono all’improvviso non dandoci la possibilità di parlarci e proseguire l’avventura.

E così, fiutando l’altissima probabilità che anche Starfield possa uscire pieno di bug, i modder hanno deciso di creare una community patch per risolverli prontamente, prima di Bethesda stessa. Si tratta di un lavoro collettivo che avrà come quartier generale il portale NexusMods, famoso per il suo enorme database di patch e mod.

Come si suole dire, meglio prevenire che curare.