La PS5 adesso costa di più, ma non per colpa degli scalper

Il rischio c’era e ora è ufficiale. la PlayStation 5 costa di più. Sony ha deciso di aumentare il prezzo di entrambe le versioni della sua console, con lettore ottico e Digital. La paura di molti ha preso forma.

Che la PlayStation 5 costasse di più fino a oggi era vero solo ufficiosamente, perché di listino la console con lettore del disco veniva venduta a 499 euro, ma essendo introvabile i giocatori hanno dovuto versare somme molto più alte, anche vicine a 1000 euro, a causa degli scalper e di negozietti e grandi catene che hanno aggiunto bundle obbligatori di dubbio valore.

Ora, invece, il prezzo della PS5 è aumentato ufficialmente, perché lo ha deciso Sony. L’azienda ha annunciato l’aumento di prezzo sia della versione con il lettore sia della versione Digital, dando forma alle voci di corridoio e alle paure che circolavano in queste settimane.

PS5 costa di più: la scelta di Sony

549,99 e 449,99, questi sono i nuovi prezzi rispettivamente della PS5 con lettore e della versione Digital. L’aumento di cinquanta euro è stato deciso da Sony ufficialmente ed ha effetto immediato.

A spiegare la scelta è stato Jim Ryan, CEO di Sony Interactive Entertainment, il quale ha parlato, sul PlayStation Blog, di aumenti dei costi di produzione e di elevati tassi di inflazione globali che hanno portato l’azienda a riconsiderare il prezzo di listino della console.

Stiamo assistendo a tassi di inflazione globali elevati, nonché a un andamento negativo delle valute, che incidono sui consumatori e creano pressioni su molti settori. Sulla base di queste difficili condizioni economiche, SIE ha preso la difficile decisione di aumentare il prezzo di vendita consigliato di PS5 in mercati selezionati in Europa, Medio Oriente, Africa, e America Latina.

Jim Ryan ha poi concluso dicendo che uno degli obiettivi dell’azienda sarà quello di migliorare la disponibilità di unità sul mercato. Già, perché la PS5 è aumentata di prezzo, ma ancora non si trova, mentre gli scalper ringraziano visto che potranno anch’essi adeguarsi ai nuovi costi, dati “gli elevati tassi di inflazione”.