Si può fare un cosplay del Pokémon Mimikyu? A quanto pare sì

Una persona è riuscita a fare il cosplay di un Pokémon: fin qui tutto normale, ma ha interpretato addirittura Mimikyu!

Pokémon è il franchise più redditizio al mondo ed al giorno d’oggi, dopo oltre 25 anni dalla sua creazione, questo marchio ha invaso ogni ambito della cultura popolare: videogiochi, film, serie animate, gadget, peluche, merchandising e ovviamente anche cosplay.

I cosplay più inflazionati sono ovviamente quelli degli allenatori più conosciuti del mondo Pokémon, soprattutto quelli della serie animata come Ash, Misty e Brock; ma c’è anche chi è riuscito a interpretare in maniera piuttosto fantasiosa le varie creature che sono state ideate dagli sviluppatori di Game Freak nei vari giochi della serie dal 1996 a oggi.

Non è semplice ovviamente creare un cosplay di un Pokémon dato che questi il più delle volte hanno sembianze bestiali e animalesche che non possono essere imitate da esseri umani, ma con un po’ di fantasia si riesce anche a fare questo. Con delle orecchie finte e due pallini rossi sulle guance si può benissimo riproporre Pikachu nella vita reale, ma questo utente ha voluto fare di più.

Cosplay fantasmagorico

In Pokémon Sole e Luna è stato introdotto un nuovo Pokémon di nome Mimikyu: questa particolare creatura di tipo Spettro/Folletto ha una storia a tratti spaventosa, ma anche molto commovente. Come suggerisce il suo nome, Mimikyu ha l’abitudine di imitare altri Pokémon, anzi, un Pokémon in particolare, ovvero Pikachu.

Questo timido fantasmino ha deciso di nascondersi sotto un fantoccio che ha le sembianze del celebre topo giallo poiché è invidioso di lui e della sua fama: così facendo molte persone, scambiandolo per Pikachu, lo avrebbero apprezzato molto di più. Ma attenzione! Non provate mai ad alzare il manto, potrebbe essere l’ultima cosa che farete nella vostra vita.

L’utente Femikyu, a quanto pare fan di questo particolare mostriciattolo, è riuscito a interpretare Mimikyu a modo suo: una felpa con cappuccio per simulare il manto, mentre gonnella e calze nere per far capire cosa c’è sotto: un fantasma molto timido.