The Last of Us: Parte I avrà un sacco di opzioni di accessibilità

Naughty Dog ha condiviso l’elenco completo delle caratteristiche di accessibilità che saranno presenti in The Last of Us Part I. Queste modifiche permetteranno ai giocatori non vedenti o sordi, così come a quelli con esigenze di accessibilità motoria, di godere appieno del gioco.

Se c’è una cosa in cui nessuno batte The Last of Us: Parte II è l’accessibilità. Nel secondo capitolo della serie, le opzioni di accessibilità erano davvero tantissime e rendevano il gioco fruibile da tutti. Il capitolo originale del primo TLOU, invece, non le aveva, così Naughty Dog ha deciso di implementarle nel remake.

I giocatori potranno anche personalizzare i controlli e rimappare i comandi come desiderano. Queste caratteristiche di accessibilità erano presenti anche in The Last of Us Part II.

TLOU: Parte I non lascerà nessuno indietro

Matthew Gallant, direttore del gioco, ha sottolineato in particolare la presenza di descrizioni audio per le cutscene. Naughty Dog ha collaborato con Descriptive Video Works per inserire le descrizioni che saranno disponibili in tutte le lingue localizzate. Per i giocatori con problemi di vista, il gioco includerà strumenti di ingrandimento e aiuti visivi. Ad esempio, è possibile modificare il colore, il contrasto e le dimensioni dell’interfaccia utente e degli elementi di gioco. Inoltre, sarà possibile regolare la telecamera per evitare il motion sickness.

Per i non udenti, è disponibile una funzione che consente di riprodurre i dialoghi attraverso il controller sotto forma di feedback aptico. Il feedback aptico permetterà al giocatore di sentire le parole enfatizzate da un doppiatore per capire meglio come ha pronunciato una battuta.

The Last of Us Part I includerà anche opzioni per facilitare il combattimento. Si tratta di impostazioni separate da quelle della difficoltà generale. Si può impostare, ad esempio, che i nemici afferrati non si liberino. Oltre a impostare l’intelligenza artificiale dei nemici, è possibile personalizzare la difficoltà del gioco. I livelli di difficoltà sono complessivamente sei. Ma è possibile regolare aspetti come la furtività, le risorse e l’intelligenza artificiale degli alleati.

The Last of Us: Parte I uscirà il 2 settembre 2022 per PS5. Una versione per PC dovrebbe essere in fase di sviluppo.