Un water coreano trasforma le feci in energia e criptomonete

Il progetto è purtroppo stato scaricato

Cho Jae-weon dell’Ulsan National Institute of Science and Technology è un professore di ingegneria urbana e ambientale e ha ideato una toilette ecologica e l’ha installata nei corridoi del suo campus.

Non è questa però la novità: ci sono molte toilette al mondo collegate a un laboratorio che utilizza la cacca per produrre biogas e fertilizzanti. Una persona defeca~ 500g/giorno convertiti in 50 litri di gas metano che generano 0,5 kWh.

La novità sta nel fatto che le persone che forniscono la materia prima vengono pagate in moneta digitale. Questo sicuramente da’ un nuovo significato al termine “shitcoin“, come vengono chiamate nella criptosfera le criptovalute che sono palesemente truffe…

La toilette, chiamata BeeVi, utilizza una funzione di aspirazione per trasportare la cacca in un serbatoio sotterraneo, evitando l’uso di secchi d’acqua. Nel serbatoio, microrganismi appositamente inseriti decompongono la cacca e la trasformano in metano.

Il progetto è stato interrotto perché non ha ricevuto i finanziamenti necessari

Il metano viene poi utilizzato come energia per l’edificio. Finora è stato utilizzato per alimentare una stufa a gas, riscaldare l’acqua e alimentare una cella a combustibile a ossidi solidi.

Il professor Cho ha sviluppato una criptovaluta chiamata Ggool (traducibile come miele) per invogliare le persone a fare la cacca che verrà utilizzata per un buon uso. Ogni persona che dona una cacca nel trono speciale guadagna 10 Ggool.

I Ggool possono essere utilizzati per acquistare oggetti: gli studenti dell’università possono comprare caffè, pasta e libri nel campus.

Il professor Cho ha affermato che le città metropolitane potrebbero trarre vantaggio dalla tecnologia utilizzando i rifiuti per produrre qualcosa di utile, anziché limitarsi a svuotare le tubature di un sistema idrico centralizzato o a rilasciarli nell’atmosfera come gas serra.

Parlando con Cointelegraph, Cho ha tuttavia rivelato che nel febbraio di quest’anno il proseguimento dello sviluppo della toilette BeeVi e della relativa moneta digitale Feces Standard Money (FSM), è stato “sfortunatamente” interrotto, dopo il termine previsto dei cinque anni di finanziamento del progetto.