Il culto delle pecore raggiunge il milione di seguaci

Di culti strani e apparentemente senza senso ce ne sono parecchi nel mondo, ufficiali e non, riconosciuti o creati da singoli individui che poi hanno raccolto una marea di seguaci, ma ce n’è uno che sta prendendo piede in queste settimane che ha raggiunto un consenso enorme. Non tutto però è come sembra.

Ognuno crede in ciò che vuole, basta che non faccia del male a nessuno. Un culto strano e davvero con pochi precedenti ha iniziato a farsi conoscere raggiungendo già un numero considerevole di seguaci, oltre un milione!

Un vero esercito che osanna non una divinità, non un essere incredibilmente potente, bensì un animale a prima vista innocuo, ma capace di atti atroci se costretto: la pecora! Sì, tutto questo può davvero suonare male, non può che essere uno scherzo. Invece è tutto vero, ma non preoccupatevi, le cose sono molto diverse da quel che sembrano.

Il culto ovino adesso ha un esercito

Il milione di seguaci di cui abbiamo parlato sono i giocatori che hanno acquistato e giocato Cult of the Lamb, il videogioco indie del momento. Uno dei prodotti più originali e folli che siano usciti negli ultimi anni.

Cult of the Lamb può essere definito un manageriale con elementi rogue-like. L’obiettivo del gioco è quello, nei panni di un agnello che è sfuggito a un sacrificio, di fondare e far prosperare un proprio culto. Molti nemici e sette rivali cercheranno di ostacolare i nostri insegnamenti. Questi vanno sconfitti per assorbire il loro potere e tornare alla base per ricevere la devozione dei seguaci. Man mano che l’ammirazione dei seguaci cresce nei nostri confronti, più grande sarà il nostro potere che ci permetterà di sconfiggere nemici più potenti ed esplorare zone pericolose.

Il videogioco è uscito su PC, Xbox, PlayStation e Nintendo Switch l’11 agosto. Non è passato neanche un mese dalla sua release eppure ha già raccolto più di un milione di giocatori. Possiamo dire quindi che Cult of the Lamb è diventato un vero oggetto di “culto”.