La e-bike del futuro viaggia con la blockchain

Si chiama Pave ed è un ibrido tra una moto e una e-bike

La mobilità urbana è cambiata parecchio negli ultimi anni, con un proliferare di soluzioni come biciclette, scooter e monopattini elettrici. Tuttavia, la micromobilità – il viaggiare in città per tratte molto corte a velocità ridotta – ha ancora i suoi problemi: le città sono a misura di automobile, e molti viaggiatori non sono ancora pronti a rinunciarvi.

Due fratelli tedeschi, Nico e Caspar Nagel, hanno prodotto un veicolo che unisce il meglio delle caratteristiche delle e-bike e delle moto.

Il loro scopo è promuovere l’adozione dei veicoli a due ruote nelle città americane: sono convinti che questo sia il futuro della mobilità urbana, in quanto risolverebbe anche gli annosi problemi di traffico e parcheggi.

Si chiama Pave e nasce in un incubatore a Brooklyn. Proprio come una e-bike, è leggera ed intuitiva da usare, ma è eccitante da guidare proprio come una moto.

La batteria è sostanzialmente una cassetta estraibile dal vano portaoggetti del sedile ed è pensata per viaggiare in città o piccole aree urbane dove il limite di velocità per i veicoli elettrici è solitamente di 50 km/h.

Gli NFT permetteranno un bike sharing più consapevole

Ok, un nuovo veicolo elettrico con un nuovo design, dov’è l’innovazione? Nel software.

Nico e Caspar hanno creato degli ID unici sotto forma di NFT, legati ad ogni E-bike fisica. L’idea è quella di unire la proprietà fisica a quella digitale: l’NFT servirà a bloccare e sbloccare il veicolo, ma soprattutto permetterà di affittarlo ad amici, parenti o sconosciuti.

In questo modo si crea una comunità di micromobilità decentralizzata, completamente gestita dai proprietari, che i fratelli Nagel sperano possa rendere il mondo del bike sharing più consapevole ed attento all’utilizzo dei mezzi.

Se infatti non è raro vedere bici elettriche abbandonate ai lati della strada o maltrattate, sapere che il veicolo appartiene ad una persona in carne ed ossa potrebbe essere un incentivo a comportarsi bene.