Morto il creatore di un famoso picchiaduro

Il designer di uno dei picchiaduro più noti della storia è morto. Il suo videogioco è uno dei più famosi esponenti del genere beat’em up, molto in voga negli anni ’80 e ’90 nelle sale giochi.

Mitsuhiro Yoshida, designer giapponese noto in occidente per River City Ransom, è morto all’età di 61 anni. La carriera di Yoshida sarà sempre associata ai titoli a cui ha lavorato presso Technōs Japan negli anni ’80 e ’90, dirigendo giochi come Nekketsu Super Dodge Ball e soprattutto River City Ransom. Ha lavorato anche a titoli come Double Dragon e Nintendo World Cup.

In tempi più recenti Yoshida ha fondato lo studio Miracle Kids! per cui ha lavorato come presidente, con il quale ha continuato a sviluppare titoli sulla falsariga di River City Ransom. Proprio lo studio ha diramato la notizia della sua morte.

Il cordoglio di chi ha amato il suo lavoro

Lo studio Miracle Kids! fondato da Yoshida ha pubblicato una nota su Twitter con cui informa della morte del creatore di River City Ransom:

“Akihiro Yoshida, presidente di Miracle Kids!, è deceduto improvvisamente il 30 agosto. A nome del defunto, vorremmo esprimere la nostra più profonda gratitudine per l’appassionato sostegno di tutti”.

Pare che Yoshida abbia lavorato a nuovi titoli fino alla sua morte. Il suo amico e collega Hiroaki Ishida ha dichiarato:

“Ho ricevuto la notizia della scomparsa di Yoshida. È un peccato che il progetto di un nuovo picchiaduro, che era rimasto in sospeso fino all’anno scorso, sia rimasto incompiuto. Se non si è in salute, non si è in grado di realizzare ciò che si vuole fare, quindi la salute di tutti viene prima di tutto”.

Yoshida ha fondato Miracle Kids! nel 2008, che ha pubblicato versioni contemporanee di alcuni dei titoli per cui era più conosciuto, tra cui River City Dodge Ball All Stars!! e Downtown Smash Dodgeball.