Le dieci fobie più strane

Le fobie sono paure che ancora oggi fanno porre molte domande agli scienziati e alla medicina moderna. Molte di essere sono davvero strane e sono avvolte nel mistero.

La fobia è una paura persistente, immotivata e irrazionale che si scatena alla vista di un oggetto, di una persona, durante una situazione specifica e molto altro ancora. Non è semplice timore di qualcosa, è una vera e propria sensazione angosciosa in grado di paralizzare chi ne soffre.

A oggi, sono state classificate più di quattrocento fobie diverse e sicuramente ce ne sono ancora tante altre ancora sconosciute. Alcune sono davvero sorprendenti per la loro stranezza perché rivolte a cose e situazioni che, di norma, non dovrebbero spaventare più di tanto.

Dieci fobie assurde

  • Se dedicate una poesia alla vostra bella, assicuratevi che non soffra di metrofobia, la paura irrazionale per la fobia. Chi ne soffre non riesce a leggerne una o ascoltarla.
  • La fagofobia è la paura di deglutire. Chi ne soffre pensa che ingoiare qualcosa possa essere pericoloso, anche il semplice cibo. Può causare problemi da denutrizione.
  • L’itilfalofobia è una delle più strane. Si manifesta nella paura di vedere o solo pensare di avere… il pene eretto.
  • Buono il burro d’arachidi, ma potrebbe attaccarsi al palato. Se questa preoccupazione vi angoscia allora soffrite di arachibutyfobia.
  • Chi soffre di alliumfobia, ha paura dell’aglio. Non è questione di gusti, ha proprio paura, anche la sola vista gli incute ansia.
  • Esiste la paura di camminare. Una semplice passeggiata può trasformarsi in un incubo: si chiama ambulofobia. Può essere provocata da incidenti che hanno leso le gambe.
  • A molti maschietti sarà capitato di fare un sogno erotico. Ebbene, alcuni hanno paura di eiaculare dopo averne fatto uno. Soffrono di oneirogmofobia.
  • C’è chi ha paura dell’oro, di tutto ciò che è in oro, come i gioielli. Si tratta dell’aurofobia.
  • La nomofobia provoca una sensazione d’ansia la pensiero di non aver portato con sé il cellulare.
  • C’è anche chi ha paura di avere paura: è la fobofobia.