Perché Twitter si chiama Twitter?

Da dove deriva il nome di Twitter? Ecco perché il famoso social network con l’uccellino si chiama così.

L’etimologia di alcuni nomi nasconde sempre delle storie molto interessanti: in passato vi abbiamo parlato dei paesi del mondo e abbiamo scoperto perché il Canada si chiama Canada e perché il Brasile si chiama Brasile, ma ora andiamo a vedere perché il social network Twitter si chiama in questo modo.

Twitter è è stato originariamente creato in California dall’informatico e imprenditore Jack Dorsey nel marzo del 2006. Un giorno, seduto su un’altalena al parco mentre mangiava cibo messicano, Jack Dorsey ebbe l’idea di un servizio che permettesse a un individuo di comunicare con un ristretto numero di persone attraverso degli SMS.

Oggi vedendo il logo capiamo subito perché il social network si chiama Twitter, ma non è sempre stato così: Dorsey, come egli stesso ha raccontato, si è imbattuto nella parola “twitter” quasi per caso: “Ci siamo imbattuti nella parola “twitter”, era semplicemente perfetta. La definizione era: “una breve raffica di informazioni irrilevanti” e “un cinguettio di uccelli”, e questo è esattamente ciò che era il prodotto“.

È stata scelto Twitter proprio come nome proprio per la sua duplice valenza e che rispecchia le caratteristiche del social network: da una parte delle brevi informazioni (infatti il social permette messaggi con caratteri limitati) e dall’altra i cinguettii degli uccelli, ovvero i tweet, brevi ma dai toni molto alti e melodiosi. Inoltre, Dorsey, aveva anche creato un nome in codice per il suo progetto, ovvero Twittr, per ricalcare le orme del successo di Flickr.

Adesso che Twitter è (quasi) nelle mani dell’uomo più ricco del mondo Elon Musk ne vedremo delle belle.