Cosa ci fanno una pecora, un’oca e un gallo su una mongolfiera?

No, non è l’inizio di una barzelletta, ma l’incipit di una storia realmente accaduta più di 230 anni fa in Francia.

La mongolfiera è certamente uno dei mezzi di trasporto più affascinanti che ci siano: una vera meraviglia della fisica, seppur considerata tecnologicamente inferiore rispetto a un automobile, un treno o addirittura un aereo. Tutti abbiamo sognato almeno una volta di volare in questi grossi palloni aerostatici e vedere il mondo dall’alto.

Il funzionamento di questi mezzi è piuttosto semplice e utilizza un principio fisico basilare: il calore prodotto da una fiamma posta al di sopra del cestello riempie un grosso pallone che permette alla mongolfiera di alzarsi in volo. Pensate che la prima mongolfiera è stata ideata addirittura nel 1783 dai fratelli Joseph-Michel e Jacques-Étienne Montgolfier, che hanno dato il nome al pallone aerostatico.

Joseph fu il primo a considerare la possibilità di costruire una macchina volante. Si ipotizza che un giorno, osservando i panni posti ad asciugare sopra un fuoco, notò che alcune parti ripetutamente si sollevavano verso l’alto: da questo fenomeno capì la fisica alla base per far volare l’aerostato iniziando a fare esperimenti su esperimenti insieme al fratello Jacques-Étienne.

Joseph costruì un contenitore a forma di scatola (delle dimensioni di 1 x 1 x 1,3 metri), usando un sottile foglio di legno per i lati e un rivestimento superiore in tessuto leggero di taffetà. Sotto il contenitore accese un falò di carta. L’oggetto si sollevò rapidamente dal suo supporto fino a urtare il soffitto. Joseph convinse poi il fratello a costruire un primo aerostato ad aria calda scrivendogli le seguenti poche, profetiche parole: “Presto, procurati una buona dose di taffetà e di corde, e ti mostrerò uno dei più sbalorditivi fenomeni al mondo!”: questa frase diede il via all’invenzione della mongolfiera.

Il primo volo

Il 19 settembre 1783 fu fatto volare per la prima volta l'”Aerostate Révellion” con a bordo degli esseri viventi: umani? No, i due fratelli scelsero di far salire a bordo tre animali per questa dimostrazione: una pecora, un’oca e un gallo. Ecco cosa ci fanno queste tre bestie a bordo di una mongolfiera.

Il volo partì dalla piazza principale di Versailles davanti a una folla entusiasta e andò anche abbastanza bene: il pallone a un certo punto si inclinò su un lato, ma i tre animali riuscirono a terminare il loro viaggio sani e salvi.