Il nuovo Apple Watch è un flop? Le prime recensioni

Vale la pena fare l’upgrade?

Dal 16 Settembre è possibile acquistare sul sito ufficiale Apple il nuovo smartwatch Watch Series 8, a partire da 509€. Se per noi è ancora presto per valutare, Apple ha dato in prestito il nuovo smartwatch a molti YouTuber e media stranieri che possono fornirici alcune impressioni complete e ben informate sul nuovo modello.

La valutazione dell’orologio dai vari tester stranieri è molto breve e concisa, in quanto né il Series 8 né l’SE 2 hanno apportato cambiamenti troppo significativi rispetto ai predecessori.

I test si sono concentrati sull’unica novità di rilievo, il termometro, e una valutazione delle funzioni ereditate dai modelli precedenti.

Purtroppo, anche il termometro non è stato all’altezza delle aspettative.

Victoria Song di The Verge ha trovato la sua precisione accettabile, con differenze di solo qualche centesimo di grado rispetto a termometri o altri dispositivi elettronici di rilevazione della temperatura.

Tuttavia, il termometro del Series 8 non funziona allo stesso modo di un sensore di frequenza cardiaca o elettrocardiogramma: il termometro non ha un’app correlata di misurazione, ma la temperatura viene mostrata nella sezione Salute e in particolare nella sottosezione di analisi del sonno, poiché l’orologio la rileva solo quando si dorme.

Se il tuo vecchio Apple watch funziona ancora, non vale la pena

Inoltre, non mostra il numero di gradi attuali, ma si concentra principalmente sulle deviazioni dallo standard, che l’orologio crea misurando l’utente per diverse notti di seguito e calcolando poi la media dei dati.

Per quanto riguarda la durata della batteria abbiamo informazioni da Cherlynn Low di Engadget, secondo cui la durata della batteria della Serie 8 e dell’SE 2 non è migliorata rispetto agli anni precedenti e l’orologio dura ancora circa un giorno.

Se da un lato l’autonomia migliora di un paio d’ore quando è attiva la modalità a basso consumo, dall’altro va aggiunto che in questo modo si perdono molte funzioni utili dell’orologio, per cui è lecito chiedersi se ne valga la pena.

La velocità invece è rimasta la stessa, il che non sorprende dato l’utilizzo dello stesso processore delle due generazioni precedenti.