La rivincita dei pappagalli nerd

Gli scienziati hanno hanno causato un po’ di drammi in un gruppo di giovani pappagallini

Se nel mondo degli umani i cosiddetti nerd fanno spesso fatica a spiccare il volo, nel mondo dei pappagalli i maschi che dimostrano abilità cognitive superiori sono i prediletti.

L’ipotesi che ha ispirato lo studio è basata sull’osservazione di pappagallini lontani dal loro habitat, i quali devono essere scaltri e flessibili per potersi procurare del cibo. Qualità che certamente possono attirare una femmina in cerca di un compagno affidabile.

Per verificare se questa teoria fosse fondata, un team di scienziati guidati da Jiani Chen, biologo comportamentale presso l’Istituto di Zoologia dell’Accademia Cinese delle Scienze, ha organizzato una serie di struggenti triangoli amorosi in uno stormo di giovani pappagallini.

Per prima cosa, hanno presentato a ciascuna femmina di pappagallino due maschi e le hanno permesso di fare una scelta arbitraria: quello con cui si è intrattenuta di più è stato designato come maschio “preferito”; il maschio ignorato, invece, è stato etichettato come “meno preferito”.

Alcuni dei pappagalli snobbati sono stati immediatamente reclutati in un campo di addestramento intensivo per il potenziamento del cervello, in cui Chen ha allenato i maschi ad aprire dei complicati marchingegni pieni di gustose leccornie.

Una volta che le abilità dei pappagallini nel risolvere i rompicapo furono all’altezza, Chen li reintrodusse alle stesse femmine che li avevano scartati in precedenza; questa volta, però, la loro esibizione fu accompagnata da oggetti di scena.

Le signore osservavano i maschi precedentemente snobbati aprire con facilità i contenitori, mentre le loro controparti non addestrate (le scelte iniziali) rimanevano sconcertate dalla scatola.

Allo stesso tempo, alle femmine sono stati dati i loro aggeggi pieni di cibo, che erano stati chiusi con del nastro adesivo, per dare loro un’idea dell’arduità del compito da svolgere.

Poi, il momento della verità. Quando Chen chiese di nuovo a ciascuna femmina di scegliere tra i ragazzi, le femmine dimostrarono in modo schiacciante la loro fedeltà verso i maschi che un tempo avevano disprezzato.

L’addestramento di Chen aveva funzionato – e le dimostrazioni di ginnastica mentale dei pretendenti, ora abili, erano state sufficienti a invertire l’ordine di preferenza che le femmine avevano stabilito solo pochi giorni prima.