10 assurde teorie in salsa Disney: parte 1

Le più interessanti interpretazioni dei messaggi nascosti nei film Disney

 

I film di casa Disney hanno plasmato l’immaginario collettivo, c’è poco da discutere. I classici Disney sono stati una colonna portante della nostra infanzia, e Disney è da sempre sinonimo di qualità e produzioni di alto livello.

In questa serie di articoli, andremo ad analizzare le ipotesi più creative sollevate riguardo le storie Disney.

UP

Iniziamo con Up, acclamatissimo capolavoro del 2009. Il protagonista, Karl, un venditore di palloncini quasi ottuagenario, sta per realizzare il sogno di una vita: volare in Sudamerica con la sua casa.

La teoria riguardante questo film narra che una volta che Karl perde il processo e la sua casa, e dovrebbe andare in casa di riposo, in realtà muore nel sonno quella stessa notte. Il resto del film sarebbe il suo viaggio verso l’aldilà.

Il sollevarsi della casa rappresenterebbe il librarsi dell’anima in una dimensione spirituale. Il suo compagno di viaggio, Russell, altro non sarebbe che un angelo custode che si assicura che il suo viaggio vada a buon fine. E i suoi badge da boyscout? Le prove che l’angelo ha dovuto superare per guadagnarsi le ali.

TOY STORY

Se ci si pensa bene, è una storia parecchio inquietante: i giocattoli che sono costretti a combattere tra loro o lasciati a prendere polvere sugli scaffali in realtà sono senzienti. Questo apre degli inquietanti scenari etici, non trovate?

Ad ogni modo, la teoria in questione è incentrata sul secondo film, e riguarda nello specifico Jessie – la ragazza cowgirl che fa yodel. Scopriamo infatti che lei è stata abbandonata da Emily una volta diventata teenager, e ciò ha causato a Jessie parecchi problemi di fiducia. Riuscirà a risolverli con il tempo e dopo parecchie avventure.

Non sappiamo quale sia l’identità di Emily, dal momento che vediamo solo brevi flashback dalla prospettiva di Jessie, ma secondo questa teoria Jessie sarebbe proprio la madre di Andy, di cui in effetti non sappiamo neanche il nome.

Nel primo film, infatti, vediamo Andy giocare con un cappello di dimensioni per umani che non è quello di Woody, ma una versione del cappello di Jessie. Che l’abbia trovato nel seminterrato, tra i giochi di sua madre? O che gliel’abbia dato lei stessa?